Arcole doc a Vinitaly, tutte le novità.

Arcole doc a Vinitaly, la DOC guidata da Stefano Faedo presenta il rinnovato disciplinare di produzione.

Il 2018 ha visto un inizio spumeggiante per l’Arcole DOC, non solo per l’uscita dell’Arcole Spumante che ha
registrato una buona accoglienza da parte dei consumatori ma anche un rinnovato disciplinare più vicino alle
richieste odierne dei mercati e un nuovo socio che entra a far parte della denominazione, Turra Vini.
Le modifiche approvate definiscono una nuova visione della denominazione soprattutto alla luce delle grandi
novità introdotte nel territorio Veneto a seguito del riconoscimento della DOC Prosecco, della DOC Pinot
Grigio e della modifica del disciplinare per la DOC Garda. Ne emerge una zona di produzione dove si è deciso di puntare sulla caratterizzazione territoriale piuttosto che sulla pluralità dei vitigni proposti.

Le dichiarazioni del presidente del Consorzio

«La DOC Arcole – sottolinea Stefano Faedo, presidente del Consorzio di Tutela – ha oggi la necessità di
rivedere tutto l’impianto delle regole produttive, non solo in funzione della forte crescita dei vigneti passati in
pochi anni da 2.500 ettari ai quasi 5000 di oggi, ma anche in funzione di una semplificazione e
caratterizzazione della denominazione. Proprio alla luce dell’evoluzione varietale crediamo opportuno
snellire il sistema articolato delle tipologie proposte puntando sulla denominazione, rinunciando a tutta una
serie di tipologie legate al vitigno che nel corso di questi primi 15 anni non sono stati sufficientemente
utilizzate e valorizzate. Per questo l’idea che proponiamo è di concentrare la denominazione su 3 tipologie
tese a valorizzare i vitigni a bacca bianca presenti sul territorio con l’Arcole Bianco, l’Arcole Pinot
Grigio e l’Arcole Chardonnay e di semplificare in 4 tipologie i vini provenienti dai vitigni a bacca
rossa in Arcole rosato, Arcole rosso, Arcole Nero ed Arcole Merlot». Il Nuovo disciplinare di produzione
sarà operativo già a partire dalla vendemmia 2018, ma il Vinitaly è un’occasione imperdibile per conoscerli
presso lo stand al padiglione 5 F7. Da non perdere inoltre le degustazioni riservate alla denominazione
martedì 17 aprile presso lo stand della Regione Veneto, pad 4 D4-E4 e mercoledi’ 18 aprile sempre presso
lo stand della Regione Veneto alle ore 10:30 con l’Arcole Nero abbinato al Monte Veronese di malga e
l’Arcole Spumante abbinato alla torta Arcolina.