Luogo della memoria QuartoSavona15. L’inaugurazione della statua più attesa dai poliziotti.

L’inaugurazione

Due amici a cena insieme e la voglia di restituire a Peschiera del Garda un segno forte di cosa la mafia possa causare. Questo l’intento del direttore della scuola di polizia Gianpaolo Trevisi e dell’amico Mauro Speciale quando pensarono alla statua in bronzo da realizzare e posizionare di fronte alla scuola. Mercoledì 9 maggio, con inizio alle 15.30, avrà inizio, alla presenza del Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, la cerimonia di inaugurazione del “Luogo della Memoria QS15”, che sorgerà nel largo antistante l’ingresso della Scuola della Polizia di Stato di Peschiera del Garda, intitolato ai tre Agenti, Medaglie d’Oro al Valor Civile, della scorta del Giudice Giovanni Falcone, Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo.

Vedove e figli presenti

Alla cerimonia parteciperanno tra gli altri, la signora Tina Martinez Montinaro, con suo figlio Giovanni, moglie e figlio di Antonio, e la signora Rosaria Costa Schifani, vedova di Vito.

Per non dimenticare

L’area offrirà a tutti i cittadini e ai numerosi turisti, che popolano la città di Peschiera del Garda, uno spazio importante e suggestivo per non dimenticare, visto che oltre alla scultura in bronzo del Maestro orafo Alberto Zucchetta, ci saranno dieci pannelli, che racconteranno la storia del tragico evento e le vite troppo brevi di tutti coloro in quel giorno persero la vita.

Leggi anche:  Testamento biologico Villafranca istituisce il registro comunale

Il progetto dell’intera area è stato  realizzato dall’architetto Pia Joanne Hancock di Verona.

Mostrata la teca dell’auto

Per l’occasione sarà nuovamente presente la teca contenente l’autovettura “Quarto Savona 15”, tornata a maggio del 2017 a Palermo, dopo che l’iniziativa “La memoria in viaggio” le aveva permesso di attraversare tutta Italia sino alla caserma, da dove partì quel maledetto 23 maggio del 1992.

La cerimonia sarà aperta a tutta la cittadinanza.