Lutto a Povegliano morto il barone Malfatti Balladoro. Era l’unico erede della famiglia nobile nonché attuale proprietario della parte privata della splendida villa.

Lutto a Povegliano morto il barone Malfatti Balladoro

Il nobile Francesco Malfatti Balladoro è deceduto nella notte tra l’11 e il 12 aprile, all’età di 87 anni. Esattamente un anno fa era stato in visita al museo archeologico e si  era complimentato per come era tenuto e conservato. Aveva visitato anche il Museo Opera dedicato alla musica lirica, e il terzo piano della villa. Si è mostrato soddisfatto di come la villa era curata e aveva incoraggiato il Gruppo giovani e l’Amministrazione per le attività future: «Voi proponete, io sono disposto a collaborare e a concedervi la villa».

Lutto a Povegliano morto il barone Malfatti Balladoro

La villa e il passaggio ai Balladoro

L’ultima figura di maggior rilievo della famiglia Balladoro era  stata quella dell’eccentrico conte Arrigo Balladoro, vissuto tra il 1827 e il 1927, studioso di folklore e collezionista di opere letterarie conservate oggi nell’Archivio Balladoro a Povegliano. La famiglia risulta oggi estinta in linea diretta: Amalia Balladoro, l’ultima della
dinastia, nel 1882 sposò Francesco Malfatti, il cui nipote Francesco era l’attuale proprietario ed erede dei beni della famiglia (fonte tesi di laurea Francesca De Marco).