Un cinquantenne di Vigasio questa mattina è stato ritrovato nel bosco, nei pressi di Selva di Progno, in stato di ipotermia.

Ritrovato nel bosco, le ricerche erano state avviate nella notte

Le ricerche dell’uomo sono partite nella notte dopo che l’uomo si era allontanato volontariamente dalla propria abitazione già dalle prime ore del pomeriggio con possibili intenti suicidi. L’allarme da parte della famiglia è giunto ai militari dell’Arma della stazione di Vigasio solo in tarda serata, non comprendendo perché il congiunto non fosse rientrato presso il proprio domicilio.

Auto rinvenuta in zona montana

Temendo il peggio, i carabinieri hanno immediatamente avviato tutte  le procedure necessarie per il rintraccio del cittadino, concordando anche con la Prefettura di Verona la possibilità di inviare già nella notte alcune squadre del soccorso alpino e della protezione civile nella zona montana di Selva di Progno, territorio in cui era stata rinvenuta dai militari l’autovettura dell’uomo.

I soccorsi

Grazie all’aiuto della compagnia carabinieri di San Bonifacio, del soccorso alpino di Verona, il cittadino è stato rintracciato intorno alle 6.30 in località Giazza – lago secco, dove era stata rinvenuta l’auto dell’uomo. L’uomo era incosciente e in avanzato stato di ipotermia. Ricevute le prime cure dal personale sanitario dell’ambulanza, è stato quindi trasportato con l’eliambulanza all’ospedale di Borgo Trento.