Come fare il gelato alla mandorla in casa ? Molto spesso quando si pensa al gelato in abbinamento alla frutta secca viene subito in mente il pistacchio, o la nocciola, un po’ meno la mandorla o la noce, ma quasi nessuno probabilmente pensa all’arachide. Strano, visto che il gelato in questione è buonissimo, molto particolare e sorprendente. Chi possiede una gelatiera sarà avvantaggiato nell’esecuzione di questa ricetta, ma anche chi non ne è provvisto potrà cimentarsi con la produzione del gelato casalingo. Naturalmente le arachidi della ricetta si possono sostituire con nocciole o pistacchi, ma il consiglio è quello di provare questo insolito abbinamento.

Come fare il gelato alla mandorla in casa

Servono 150 gr arachidi (al netto degli scarti), 25 gr mandorle sgusciate e spelate, 200 gr zucchero, 2 uova intere, 400 ml panna fresca, 300 ml latte, 1/2 baccello vaniglia, un pizzico di sale. Il procedimento: sgusciare le arachidi e farle tostare insieme alle mandorle per 5 minuti a 180°. Tritare in un robot le arachidi e le mandorle con lo zucchero fino a ottenere una pasta oleosa (ci vogliono quasi 5 minuti). Sbattere le uova con i semini della vaniglia e il sale, nel frattempo portare a bollore il latte e la panna con il baccello di vaniglia. Aggiungere a filo la panna e il latte ai tuorli continuando a sbattere. Rimettere il tutto in un pentolino, scaldare facendo attenzione a non far bollire la crema.

Leggi anche:  Come preparare un calzone ripieno

E poi ancora

Fuori dal fuoco aggiungere la pasta di arachidi e mescolare molto bene finchè è ben amalgamata. Far raffreddare e lasciare in frigorifero almeno mezza giornata. Mettere nella gelatiera e servire. Se non si possiede la gelatiera mettere in freezer possibilmente in un recipiente in metallo. Mescolare energicamente ogni mezz’ora per 3 ore. Il risultato sarà circa un kg gelato.