Elezioni Villafranca ecco il Popolo della Famiglia. Nel programma previsto anche un reddito di maternità di 150 euro mensili.

Elezioni Villafranca ecco il Popolo della Famiglia

Il movimento Popolo della Famiglia di Villafranca con il suo candidato sindaco Ennio Chiaramonte e il coordinatore veneto del movimento Filippo Grigolini, hanno presentato ieri pomeriggio la lista dei propri candidati in corsa per le amministrative di Villafranca del 10 giugno 2018. E per farlo hanno scelto un luogo storico e simbolico: il Caffè Fantoni, memoria storica di Villafranca, luogo di incontro anche di molti illustri personaggi.

300 firme in 8 ore

Trecento firme raccolte in poche ore in un clima di grande entusiasmo e partecipazione e decine di incontri testimoniano, a dire del movimento, che Villafranca attendeva da tempo un modo nuovo di concepire e fare politica. Una scelta chiara, centrata sul valore irrinunciabile della persona, della vita, della famiglia, sull’onestà e sulla tutela del Bene Comune.

Elezioni Villafranca il programma

Revisione delle priorità del bilancio comunale, introduzione del Fattore Famiglia, riduzione delle tariffe per le famiglie, sostegno economico concreto per la natalità, attenzione alle realtà sociali deboli (anziani, pensionati, genitori separati e disabili), recupero del “tempo festivo” con la chiusura degli esercizi commerciali non essenziali e non legati al turismo, favorendo luoghi e occasioni di incontro e svago per le famiglie, competenza e trasparenza nella gestione e coinvolgimento vero delle realtà commerciali e culturali del paese. Sono questi alcuni dei primi punti del programma in cui tutte le tematiche dall’ambiente alla ciclabilità, dall’urbanistica alla smart city, dalla cultura allo sviluppo economico e alle politiche del lavoro – passando per giovani, scuola, sicurezza, innovazione – sono declinate per dare reali e concrete risposte a tutte le persone e alle famiglie, con priorità a una efficace solidarietà verso le situazioni di disagio e di difficoltà.

Elezioni Villafranca le parole di Chiaramonte

«Nessuno ci credeva, molti davano per scontato l’abbandono o l’accordo con altre forze politiche – sottolinea il candidato sindaco Ennio Chiaramonte – oggi invece siamo qui e presentiamo una realtà politica viva e indipendente grazie al contributo e al coraggio di tante persone, professionisti ciascuno nel proprio settore, che hanno scelto di metterci la faccia. Rappresentiamo la proposta più nuova nel panorama politico locale – prosegue Chiaramonte che ha scelto come slogan “La tua scelta libera per il bene di Villafranca”- una proposta radicata sui principi cardine della nostra cultura e che si presenta per operare senza compromessi per la rinascita di una città limitata dalla mancanza di scelte lungimiranti».

Leggi anche:  Censiteli tutti, non solo Rom

Sul castello

“Vivi il Castello!” È uno degli slogan del Popolo della Famiglia: «Il Castello non è del sindaco: è di tutti i villafranchesi, delle famiglie e di chi a Villafranca lavora. Può e deve tornare ad essere la punta di diamante per il rilancio della città, delle attività imprenditoriali, a disposizione di tutti. È un gioiello da mostrare con orgoglio e non da tenere in cassaforte» ha concluso il candidato Sindaco.

Il fondo per la natalità

«Creeremo un fondo pubblico-privato per il sostegno alla natalità – prosegue Chiaramonte – dove i primi a contribuire saranno gli eletti del Popolo della Famiglia che vi verseranno parte del loro gettone di presenza. A Villafranca e in tutta Italia avvieremo una vera e trasversale azione di tutela delle giovani generazioni. Tornerà grande e forte l’attenzione e l’accoglienza alla disabilità, con valorizzazione degli anziani e il sostegno a quelli non autosufficienti».

Il coordinatore veneto

«Una proposta libera e senza compromessi presentata in questa tornata elettorale su tutto il territorio nazionale – afferma il coordinatore veneto Filippo Grigolini – per ridare fiducia anche a una Villafranca che vede una classe politica vecchia che da troppo tempo non ha più cura del nostro futuro, dei nostri figli; forte di una squadra di persone impegnate da anni nel mondo del lavoro, con professionalità arricchite da straordinarie esperienze di volontariato».