A FieraCavalli il montepremi più alto per la regina delle discipline western.

In palio 300mila dollari per la gara di reining Masters Première

Il calendario di eventi dedicati al mondo western in programma a Fieracavalli (7-10 novembre) si arricchisce per la 121ª edizione di molte novità, a partire dalla gara di reining. Con l’arrivo di Elementa Masters Première, infatti, la regina delle discipline a stelle e strisce cambia look e propone, per la prima volta nella storia della rassegna, l’anteprima del più importante pool di gare dedicate ai reiner tra quelle qualificanti per le Nrha world standings, con un montepremi di 300mila dollari.
L’impronta di Elementa e i suoi alti standard organizzativi sono in linea con i valori dell’edizione 2019 di Fieracavalli, volti alla promozione dell’aspetto etico del rapporto tra uomo e cavallo, che mette sempre al centro il rispetto del benessere dell’animale.
Elementa Masters Première vede protagoniste classi Open e Non pro gareggiare nel padiglione 12.

Il viaggio che cambia: turismo etico e sostenibile

L’etica sempre più al centro della 121ª edizione di Fieracavalli (7-10 novembre 2019) con la nuova Area Forum AGSM Il viaggio che cambia – Percorsi di turismo sostenibile. Uno spazio dedicato allo scambio di buone pratiche di responsabilità sociale e ambientale, con un ruolo di primo piano per i detenuti della casa circondariale di Montorio, in provincia di Verona.
All’interno di quest’area, nel padiglione 1, si tengono gli incontri e i seminari organizzati da Earth Academy, la rete europea per la cooperazione e promozione dei territori rurali, e dal Centro internazionale di studi sull’economia turistica (Ciset) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.  Tra gli ospiti chiamati a testimoniare la propria esperienza del “viaggio che cambia”, l’escursionista equestre Paola Giacomini che fa tappa proprio a Fieracavalli prima di rientrare a casa, dopo più di un anno trascorso in sella: domenica 10, alle ore 11, il racconto della sua avventura iniziata il 10 giugno 2018 fra le steppe delle Mongolia.

Leggi anche:  Catturato dalla Polizia cittadino italiano di cinquantacinque anni.

Il Cavallo visto anche come capolavoro della natura

Fieracavalli lancia la prima edizione di Art&Cavallo, la mostra d’arte contemporanea a tema equestre, che elegge il cavallo a vera e propria opera d’arte.
Artisti di ogni nazionalità, senza limiti di età, sono stati chiamati a partecipare a questo racconto celebrativo ed evocativo, dove la figura del cavallo, da sempre oggetto dell’ispirazione artistica dell’uomo, è protagonista indiscussa.
L’architetto e artista Federica Crestani, già ideatrice della campagna Fieracavalli 2019 con le sue opere “Cavalli d’Acqua, di Terra, d’Aria e di Fuoco”, è la curatrice della mostra che, per questa prima edizione, ha come fil rouge proprio il fuoco: elemento allegorico della pulsione innata che porta gli artisti a esteriorizzare attraverso le opere ciò che provano.