L’arte racconta i quartieri. Da quest’anno il concorso è aperto anche ai ragazzi dai 14 anni.

Decima edizione

Da quest’anno anche i ragazzi che hanno compiuto 14 anni possono partecipare alla mostra-concorso di pittura, scultura e grafica “L’Arte racconta i Quartieri”. Con questa novità prende il via la decima edizione dell’iniziativa sul tema “L’altra Verona: la realtà del vissuto quotidiano nei suoi aspetti inediti e originali”, che invita i partecipanti a rappresentare, in piena libertà stilistica e tecnica, panorami insoliti, mestieri, curiosi luoghi d’incontro o angoli nascosti di una delle otto circoscrizioni cittadine.

Come partecipare

Due le categorie di partecipazione, divise tra artisti esordienti e artisti esperti. L’iscrizione al concorso è gratuita e aperta fino alle 13 del prossimo 9 luglio.
Per partecipare è necessario inviare una fotografia dell’opera, recante sul retro titolo, misure e tecnica utilizzata, con allegata la scheda di partecipazione al concorso compilata in tutte le sue parti. Per informazioni sulle modalità di invio del materiale, consultare il bando del concorso sul sito www.comune.verona.it.

Leggi anche:  Run Fest Run arriva la serata di gala dei podisti a Verona

Le Belle Arti di Verona

Una commissione istituita dalla Società di Belle Arti di Verona selezionerà le opere per la mostra finale che si terrà in Gran Guardia dal 13 al 15 ottobre 2018. Tra gli artisti selezionati verranno designati, per entrambe le categorie, quelli che meglio avranno interpretano le otto circoscrizioni. I vincitori di ogni categoria esporranno successivamente le loro opere in sala Birolli in due mostre collettive.

Largo alla creatività

“Con questa importante novità, che apre di fatto la partecipazione agli studenti degli istituti d’arte ma, più in generale, a tutti i ragazzi che con creatività vorranno interpretare a loro modo la città – spiega Padovani – torna un’iniziativa di successo. Dieci anni, infatti, sono la dimostrazione della qualità della proposta e di quanto questo concorso sia apprezzato dagli artisti veronesi che ogni anno partecipano numerosi”.