I cani antidroga hanno indirizzato gli agenti verso un cassonetto, sotto al quale era nascosta la marijuana. L’intervento rientra nel programma di monitoraggio “Scuole Sicure”

Marijuana nel calzino: sequestrati 83 grammi di sostanza a Verona

I cani antidroga nella giornata di ieri hanno rinvenuto la sostanza stupefacente in via San Nazaro a Verona.

Spaccio: monitoraggio zone a rischio

Prosegue l’attività di monitoraggio volta al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio Veronese. Con questo obiettivo, nel pomeriggio di ieri, gli agenti delle Volanti della Questura di Verona, affiancati da personale del Reparto Prevenzione Crimine e da due unità cinofile in forza alla Questura di Padova, hanno effettuato un’attività specifica di controllo delle aree maggiormente frequentate dagli adolescenti. Il servizio, che è stato predisposto nell’ ambito di una più ampia operazione di prevenzione dello spaccio tra i giovani, denominata “Scuole Sicure”, ha condotto al sequestro di circa 83 grammi di marijuana.

Il ritrovamento della droga

Lo stupefacente è stato rinvenuto in via San Nazaro, grazie alle abilità dei cani antidroga della Polizia di Stato che, transitando ai margini della strada, hanno immediatamente guidato gli agenti verso un cassonetto dei rifiuti, sotto il quale, all’interno di un calzino, era stata nascosta la sostanza. L’attività nel suo complesso, dunque, oltre a condurre al sequestro della droga abbandonata, probabilmente pronta per essere prelevata senza destare sospetto, ha consentito di identificare 18 persone, una delle quali, cittadina straniera, è stata accompagnata presso gli Uffici di Polizia per essere sottoposta ad accertamenti.

Leggi anche:  Donna investita a Verona, trasportata in codice giallo

Controllo anche sulle auto

Grazie al posto di controllo predisposto nella serata di ieri, gli agenti sono, inoltre, riusciti a controllare ben 136 autovetture, sottoposte a verifiche anche mediante il sistema “Mercurio”, la nuova piattaforma tecnologica utilizzata per la video sorveglianza in mobilità e per il servizio di lettura automatica delle targhe che, comparando lettere e numeri con quelli presenti negli archivi di Polizia, consente agli operatori di intervenire all’istante nel caso di segnalazione di auto rubate. L’attività di prevenzione e controllo, nell’ambito della quale sono state effettuate specifiche verifiche anche su locali pubblici e di intrattenimento, proseguirà in maniera costante durante tutto il periodo estivo.