Multa beffa per la donna finita nel Bussé.

Il fatto, lunedì mattina

Madre e figlia si sono salvate miracolosamente dall’annegamento aprendo all’ultimo momento il finestrino. Solo la prontezza di Irene, bambina di 8 anni, che ha azionato l’apertura ha scongiurato il peggio e l’annegamento imminente. L’auto della donna è finita nel canale per cause ancora in via di accertamento e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco.

Dopo aver rischiato di morire la giovane mamma dovrà pagare

Ma dopo i primi momenti di sollievo si è materializzata la beffa. La donna dovrà pagare una multa di 41 euro per non aver, durante la sosta, prestato tutte le precauzioni atte a scongiurare incidenti (articolo 158).

Sicurezza sul banco degli imputati

Ma Giorgia Maron, la mamma coinvolta nel singolare sinistro, non ci sta. “E’ singolare che io debba pagare questa multa”, spiega. “Mi prendo le mie responsabilità per quanto accaduto ma la sicurezza di questa strada e della ciclabile è da sempre oggetto dell’attenzione di noi residenti. Chiediamo che il comune faccia qualcosa, se ci fosse stato un guard rail avrei solo ammaccato l’auto mentre ora dovrò comprarne una nuova”