3° Stormo: si parla di tutela dell’ambiente e della salute e sicurezza dei lavoratori.

Al 3° Stormo si parla di tutela dell’ambiente e della salute

Antinfortunistica e Ambiente” sono i temi trattati durante il seminario fortemente voluto dall’Aeronautica Militare e tenuto presso il 3° Stormo a favore di oltre 30 Ufficiali che attualmente ricoprono l’incarico di “Comandante”.

Provenienti da tutta l’Italia, i “comandanti” si sono riuniti a Villafranca il 5 e 6 novembre 2019 per questo importante momento di informazione organizzato dall’Ufficio Generale di Coordinamento della Prevenzione Antinfortunistica e della Tutela Ambientale (UCOPRATA), unità con sede a Roma e posta alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore dell’AM con il compito di formulare la politica antinfortunistica ed ambientale della Forza Armata.

Un momento del Seminario del 3° Stormo di Villafranca

Ottava edizione del seminario UCOPRATA

Giunto all’ottava edizione, il seminario di UCOPRATA ha rappresentato una preziosa occasione di approfondimento delle principali tematiche nelle quali il comandante di un reparto potrebbe essere coinvolto nell’esercizio della propria azione, in virtù delle responsabilità che la normativa di settore gli attribuisce in qualità di “datore di lavoro”.

Articolate in due giornate, il seminario ha visto alternarsi diversi relatori che hanno presentato e discusso alcuni casi di studio, condividendo le esperienze dei comandanti sulle diverse tematiche trattate, tra queste i cosiddetti ecoreati, la gestione degli aspetti ambientali, la medicina del lavoro ed il rischio amianto.

D’Aguanno: “Consapevolezza e competenza fondamentali”

Nell’indirizzo di saluto il Colonnello Enzo M. D’Aguanno, rappresentante di UCOPRATA e chairman dell’evento, dopo aver ringraziato il Colonnello Francesco De Simone, Comandante del 3° Stormo, per l’ospitalità e il supporto logistico, ha introdotto le linee di indirizzo della Forza Armata, sottolineando che “consapevolezza e competenza nelle materie oggetto di discussione, rappresentano i pilastri per il miglioramento della performance in tali settori, a loro volta aspetti fondamentali per il pieno raggiungimento della mission della nostra organizzazione”.

I focus del seminario

Il focus della prima giornata dei lavori è stato il tema della Tutela dell’Ambiente, con particolare risalto all’importanza della piena comprensione dei possibili effetti legati alle diverse e peculiari attività svolte dai reparti. La seconda giornata, invece, è stata concentrata sugli aspetti di salute e sicurezza dei lavoratori. Ogni argomento trattato ha poi offerto l’opportunità di approfondire e analizzare alcuni Case Study rappresentativi delle tematiche discusse, dando la possibilità ai comandanti di confrontarsi con gli esperti intervenuti.

Il 3° Stormo, che per sua natura si trova spesso ad operare al di fuori della propria sede stanziale in situazioni e ambienti spesso molto diversi gli uni dagli altri, cura con molta attenzione i delicati settori dell’antinfortunistica e della tutela ambientale, facendo ricorso anche alle tecnologie più avanzate in costante collaborazione con il mondo accademico e quello dell’industria.

Per rendere più efficaci e sicuri i metodi di addestramento degli specialisti, ad esempio, si sta implementando l’impiego della Realtà Virtuale, frutto di un progetto che vede in atto la collaborazione con la Fondazione LINKS e il Politecnico di Torino. Lo scopo è ricreare gli scenari in cui si andrà ad operare e far esercitare il personale a muoversi all’interno dell’ambiente digitale e compiere azioni, nel rispetto delle procedure, con la possibilità di interagire sia con altri colleghi sia con le attrezzature e gli oggetti che fanno realmente parte del proprio equipaggiamento.

Nel campo della tutela ambientale, invece, si stanno sperimentando diverse soluzioni nel settore della Smart Energy, al fine di ridurre i consumi dei combustibili fossili. Al momento, il Reparto è infatti dotato di 6 tendostrutture ciascuna equipaggiata con 32 pannelli fotovoltaici, una Smart Energy Power Box, un generatore d’acqua atmosferico, un purificatore d’acqua a pannelli solari e un Solar Shade, che garantiscono una sostanziale autonomia e che sono state già utilizzate con successo nel corso di alcune esercitazioni.

A chiusura dell’evento, nel salutare i partecipanti, il Colonnello D’Aguanno ha ricordato quanto sia imprescindibile ottenere il coinvolgimento e la collaborazione di tutto il personale dipendente nella gestione delle tematiche riconducibili alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente. A tal proposito, l’azione di leadership e team building che ciascun comandante esercita nel proprio reparto per favorire la creazione di consapevolezza e competenza su tali tematiche tra i propri collaboratori, risulta fondamentale per conseguire gli obiettivi di miglioramento.