A San Bonifacio una serata alla scoperta dell’Etiopia. L’evento, tenuto da Pierluigi Lora, ha avuto luogo martedì 30 ottobre nella Sala Villanova.

A San Bonifacio una serata alla scoperta dell’Etiopia

La sezione di San Bonifacio della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, con la Presidente Gianna Giuliari, ha organizzato il 30 ottobre presso la Sala Villanova, una serata dal titolo «Etiopia, tra storia e racconti di viaggio. Dalla regina di Saba… alla valle dell’Omo».

Le parole del relatore Pierluigi Lora

Ad intervenire è stato il relatore Pierluigi Lora, che ha così introdotto l’argomento: «L’Etiopia è un grande paese, ricco di storia e di tradizioni. Si trova nel mezzo del Grande Rift Africano. Grazie a questa sua conformazione fisico-geologica, abbiamo avuto la possibilità e il privilegio di scoprire il primo ominide, conosciuto con il nome di Lucy. La Regina di Saba che proveniva dal territorio che i Romani chiamavano Arabia Felix fece visita a Re Salomone. Dall’unione dei due nacque Menelik che diede inizio al Regno di Aksum (Nord Etiopia) ove ancor oggi sono conservate le famose “Tavole della Legge” consegnate, come ci ha trasmesso la leggenda, da Re Salomone a Menelik, primo Re degli Aksumiti.

Il cristianesimo copto nato dal Concilio di Calcedonia del 451 si sviluppa oltre che in Egitto (credo momofisita), in Etiopia ed in autonomia differenziandosi in credo miafisita.

Leggi anche:  Terzo arresto in una settimana in un centro commerciale di San Bonifacio

Aksum è quindi una città di grande importanza per la cristianità etiope come lo è pure il territorio di Gondar ove la cristianità si è sviluppata in modo maggiore con l’arrivo del grande Imperatore Fasilidās. Fasilidās fu pure colui che fondò Fasil Ghebbi, il più grande complesso fortlizio imperiale della storia etiope. Di fondamentale importanza nella religione copta è Lalibela (La Gerusalemme etiopica), ove si trova un complesso litico di ben 11 chiese, indiscusso centro della cristianità etiope. La più importante manifestazione religiosa è il Timkat, l’Epifania copta che rievoca, con grande devozione e partecipazione di fedeli, il Battesimo di Gesù Cristo.

L’Etiopia è la nazione con la più vasta presenza di etnie al mondo. La Valle dell’ Omo ne può essere considerato il territorio di maggiore importanza ed  interesse etnografico. Sono state illustrate usi e tradizioni di tipo ancestrale e tribale di grande suggestione ma pure di difficile accettazione per la nostra cultura».

 Una serata davvero suggestiva

È stata per tutti una serata di grande interesse storico e culturale, coadiuvata da immagini esplicative dei luoghi visitati e seguita da un pubblico numeroso e attento. «Ringrazio tutti i convenuti per la loro presenza e per aver condiviso con me immagini di grande suggestione di un viaggio compiuto con mia moglie Emanuela Tognonato socia FIDAPA» ha infine concluso il relatore.