Dallo smartphone sarà possibile prenotare l’ingresso gratuito nella Ztl dopo le ore 20, dal lunedì al venerdì. L’applicazione prevede un massimo di 150 accessi per ogni sera e un massimo di 3 prenotazioni mensili per la stessa targa.

A Verona nasce l’app per i parcheggi in Ztl

Anche l’accesso serale alla Zona a traffico limitato diventa ‘smart’. L’applicazione ‘Tap&Park’ è stata potenziata e ora il suo utilizzo è facilitato e alla portata di tutti. Direttamente dallo smartphone è, infatti, possibile prenotare l’ingresso gratuito nella Ztl dopo le ore 20, dal lunedì al venerdì.

Fascia oraria ampliata

Andare al ristorante, nei locali del centro o a casa di un amico che abita in centro storico non sarà più un problema. Anche grazie all’ampliamento della fascia oraria. Da qualche giorno, infatti, per chi prenota è possibile accedere alla Ztl dalle 20 alle 23 (e non più fino alle 22 come era prima) ed uscire entro la mezzanotte. L’applicazione prevede un massimo di 150 accessi per ogni sera e un massimo di 3 prenotazioni mensili per la stessa targa.

Accesso facilitato grazie all’app

Sempre più persone utilizzano lo smartphone per cercare informazioni e accedere ai servizi. A dimostrarlo sono gli accessi al nuovo sito web del Comune, che nel mese di maggio di quest’anno hanno registrato un aumento del 19 per cento rispetto allo stesso mese del 2018. Per la prima volta da sempre, inoltre, è stato cliccato più sui telefonini che dai pc. Ecco perché l’app diventa uno strumento fondamentale, così come la registrazione facilitata dal sito in versione mobile.

Come utilizzare l’app

La procedura è semplice. Basta accedere al portale del Comune e registrare la propria auto. Dopodichè sarà possibile scaricare l’app e prenotare l’ingresso in Ztl, per la sera stessa. Non è infatti consentito programmare accessi per le giornate successive. Una e-mail conferma l’avvenuta prenotazione, che comunque può essere annullata entro le ore 19.59. In fase di registrazione, il sistema verifica anche la copertura assicurativa dell’auto e la revisione. Le novità sono state presentate questa mattina dagli assessori alla Mobilità Luca Zanotto e al Commercio Nicolò Zavarise. Presente anche il presidente di Confcommercio Paolo Arena.

“Fino ad oggi la app esistente non era intuitiva e non facilitava le procedure di registrazione e utilizzo – ha detto Zanotto -. Grazie alle migliorie che abbiamo apportato, invece, sarà tutto molto semplice. Finalmente la tecnologia andrà incontro alle esigenze dei cittadini, migliorando la vita dei veronesi ma anche di quanti arrivano da fuori provincia. Ulteriori modifiche potranno essere adottate nei prossimi mesi, a seconda dei feedback dell’utenza. Inoltre, accogliendo i suggerimenti dei commercianti, abbiamo allungato l’orario di ingresso serale, per garantire a chi entra in centro storico di potersi godere qualche ora in assoluta tranquillità, fino alla mezzanotte”.

“Un’azione concreta per venire incontro alla cittadinanza – ha spiegato Zavarise -, ma anche ai ristoratori e ai commercianti del centro storico. Si tratta della vetrina della nostra città, ecco perché è importante valorizzarla. Per questo abbiamo avviato con gli operatori economici una fattiva collaborazione che ci permetta di lavorare insieme per il bene e la crescita di Verona”.

“L’upgrade effettuato, parte di un percorso condiviso tra Confcommercio e amministrazione – ha concluso Arena -, fa di questa app un vero punto di riferimento per una “Verona città aperta”: la nostra è infatti una città turistica che deve essere fruibile al meglio anche dai cittadini. All’interno del centro storico ci sono 1.600 stalli a fronte di oltre 5 mila permessi di sosta, un problema non solo per chi deve recarsi nei ristoranti e nelle attività commerciali ma anche per i residenti e per coloro che devono andare in Ztl a trovare qualcuno. Ringraziamo l’amministrazione perché i 150 posti previsti sono gratuiti, continueremo a lavorare insieme anche perché si possa andare oltre i tre transiti consentiti al mese”.