Le prime due apparizioni di Celentano sul palco del teatro Camploy di Verona avevano lasciato un po’ a bocca asciutta il pubblico, se non altro perché il molleggiato era apparso per pochi minuti senza quasi proferire parola. Nel terzo atto di questo suo progetto “visionario”, però, Celentano ha accontentato i tanti fan cantando “Pregherò per te”, “Hot dog Buddy Buddy” e “Rock around the clock”. Dopo la “bomba” sganciata di ieri da Milo Manara, il Molleggiato ha evidentemente deciso di prendere in mano la situazione.

LEGGI ANCHE: Adrian la serie, Milo Manara si dissocia: “Disegni utilizzati fuori contesto”

Celentano confessa di aver “sabotato” gli ascolti

“Padre mi perdoni, ho peccato”. Esordisce così Celentano, impegnato a confessarsi davanti a padre Frassica. Già, ma per quale peccato? “Confesso di aver scientemente sabotato gli ascolti di Canale 5 non apparendo, non cantando mai e pronunciando solo tredici parole”. Ecco spiegato il motivo del pentimento: non aver rispettato i “comandamenti” di Canale 5. Ma il molleggiato continua: “Ho intenzione di rifarlo, ho deciso di sabotare l’audience per altre sei puntate così che dai sei milioni iniziali resterà un solo spettatore, è quello che mi interessa. M’interessa quel ragazzo ribelle che resterà a cui non importa niente se canto o ballo. E’ lui che salverà il mondo”. Ma poi disattende questo suo proposito, anche perché “a Dio piace il rock”, come ricordato da padre Frassica.

Leggi anche:  Cibo scaduto in comunità: la replica dell'assessore Bertacco

LEGGI ANCHE: In vendita i biglietti per “Adrian”, l’evento di Celentano al Camploy

LEGGI ANCHE: Adrian, la seconda puntata di Celentano sul palco del Camploy

Gli ospiti della terza serata

Poi è la volta dell’arca della bellezza, che accoglie Ilenia Pastorelli, che recita un monologo sulla violenza contro le donne, e il comandante Daniele Zovi, guardia forestale e scrittore, che ha parlato di biodiversità. Non sono mancati, infine, i monologhi di Natalino Balasso, sulle fake news, e di Giovanni Storti.