Seconda serata consecutiva di Adriano Celentano sul palco del teatro Camploy di Verona. Ieri sera, infatti, è andata in scena la seconda puntata di “Adrian”, lo show evento ideato, scritto e diretto da Celentano stesso.

LEGGI ANCHEAl Camploy l’evento Adrian, ma Celentano si fa vedere solo tre minuti

La seconda puntata di Adrian

Come avvenuto nella prima serata, anche ieri Celentano è apparso sul palco per pochi minuti. Il tempo di porgere le proprie “scuse a Canale 5. “Padre – ha detto rivolto a Nino Frassica – ho lasciato illudere Canale 5 che avrei partecipato fisicamente allo spettacolo, ma io non potevo, perché dovevo seguire ‘Adrian’, che è la mia anima”. Poi il silenzio. “Io gli ho detto che potevo esserci o non esserci – ha poi continuato -, che poi è quello che sta succedendo adesso”. Frassica, nei panni del frate, ha risposto: “Io non posso assolverti, sono un prete Rai, ci vuole un prete Mediaset”. Pochi minuti e il pubblico si è dovuto rassegnare a vederlo scomparire dietro le quinte. Ospite della serata Giovanni Storti, ex di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Leggi anche:  Trippa precotta prodotta a Moncalieri ritirata: data di scadenza errata

LEGGI ANCHE: In vendita i biglietti per “Adrian”, l’evento di Celentano al Camploy

Dati degli ascolti un po’ deludenti

Non brillantissimi i dati degli ascolti. Sono stati 3 milioni 965 mila gli spettatori per Aspettando Adrian, share del 15%, mentre Adrian, il cartoon ideato e diretto dallo stesso Celentano e disegnato da Milo Manara, ha registrato 2 milioni 887 mila e il 13.26%. Meglio ha fatto la fiction di Rai1 “Liberi di scegliere”, con Alessandro Preziosi,  che si aggiudica la serata con 4.179.000 telespettatori e uno share del 17,67%.