C’era un’attesa fortissima ieri a Verona per “Adrian”, lo show evento ideato, scritto e diretto da Celentano che ha scelto il teatro Camploy come cornice per il proprio progetto visionario.

Spettatori a bocca asciutta

Dopo una prima performance di Nino Frassica e Natalino Balasso, ecco finalmente entrare in scena Celentano, accompagnato da una standing ovation del pubblico che non aspettava altro che vedere il Molleggiato sul palco. Peccato che la grande attesa abbia partorito una mini performance, durata appena tre minuti. Celentano si è comportato come il regista dello spettacolo, correggendo l’aiuto regista per un’inquadratura. Poi ha bacchettato Natalino Balasso per aver utilizzato una parolaccia: “Celentano sembra che non ci sia, ma quando c’è rompe i coglioni”. Un sorso d’acqua e via, Celentano è andato dietro le quinte per non comparire più.

Adrian

Poi è andato in onda il piatto forte della serata: “Adrian”. Il cartoon, ideato da Celentano e disegnato da Milo Manara, che ha visto come protagonista lo stesso Celentano nei panni di un orologiaio supereroe, distratto dalle continue avances di Gilda (alter ego di Claudia Mori), che combatte la sua battaglia contro il potere corrotto. Polemica sui social, infine, per il fatto che lo spettacolo sarebbe finito be un’ora prima rispetto a quanto previsto inizialmente.

Leggi anche:  Calendario della Polizia di Stato quasi pronto

Audience

Buona la risposta del pubblico in televisione (lo show è andato in onda su Canale 5): 5 milioni 997 mila, pari al 21.9% di share, per la prima parte, “aspettando Adrian”. Meno bene è andato il cartoon, che ha raccolto 4 milioni 544 mila spettatori e il 19.08% di share.