Al via i lavori di potenziamento del depuratore di Pescantina. Mantovanelli: “Importanti benefici per l’ambiente. Nel 2018 realizzati da Acque Veronesi investimenti per 1 milione di euro nel territorio pescantinese”.

Migliori performance tecnico-operative

 “Adeguamento funzionale del depuratore di Pescantina – Tremole”. Questo il nome dell’importante progetto che sarà realizzato da Acque Veronesi nei prossimi mesi nel Comune dell’ovest veronese. Il presidente della società consortile che gestisce il servizio idrico integrato in 77 Comuni della provincia scaligera Roberto Mantovanelli commenta gli importanti interventi che andranno a migliorare e potenziare le performances tecnico-operative dell’impianto di depurazione pescantinese che serve circa 12000 cittadini. I lavori prevedono da un lato, l’ottimizzazione funzionale del sistema idraulico della struttura, dall’altro il potenziamento del comparto di grigliatura e la predisposizione di un nuovo comparto di filtrazione. Nello specifico, tra i vari interventi, i tecnici di Acque Veronesi provvederanno all’adeguamento del pozzetto di sfioro, all’adeguamento funzionale dei comparti di grigliatura e denitrificazione e al potenziamento del collegamento tra i due reparti. Sarà inoltre riammodernata l’area dedicata alla dissabbiatura, verrà realizzata la predisposizione di un nuovo impianto di filtrazione finale e sarà rifatto ex-novo il  by pass del comparto di disinfezione UV.  Il depuratore, realizzato nei primi anni 2000, presentava alcune criticità legate all’idraulica ed alle performances di trattamento. Criticità ora risolte grazie al progetto di ammodernamento di Acque Veronesi. L’opera sarà conclusa nel mese di dicembre.

Nuovi automatismi e strumenti

“I lavori consentiranno il perfezionamento di alcune fasi del processo depurativo ed il potenziamento di alcuni comparti dell’infrastruttura – ha spiegato Mantovanelli -. L’inserimento di nuovi automatismi e la realizzazione di nuovi strumenti di misurazione contribuiranno inoltre a semplificare e migliorare la gestione complessiva dell’impianto e la sostituzione di alcune attrezzature ormai usurate. Un’opera da 370 mila euro che andrà sensibilmente a ridurre gli impatti ambientali, migliorando l’efficienza dell’impianto e garantendo maggiori tutele al sistema ambientale del territorio e alla collettività. Nel solo 2018 Acque Veronesi ha realizzato complessivamente a Pescantina investimenti infrastrutturali per circa 1 milione di euro. Tra questi,  l’estensione della rete fognaria in via Don Morandin e la sostituzione della rete acquedottistica in via dei Pini”.