Domenica 14 luglio, alle ore 21.00, in occasione del 160° anniversario del Trattato di Pace di Villafranca e del 20° anniversario della riorganizzazione ordinativa del 3° Stormo, la Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare si esibirà in un concerto aperto a tutta la cittadinanza nella suggestiva cornice del Castello di Villafranca, alla presenza del Comandante del 3° Stormo e del Presidio Aeronautico di Verona, Colonnello Francesco De Simone, e delle autorità istituzionali locali.

La presentazione dell’evento

L’evento è stato presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa tenuta presso il Comune di Villafranca congiuntamente dal Sindaco della Città, Roberto Dall’Oca, e dal Comandante del 3° Stormo, Colonnello Francesco De Simone, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura, Claudia Barbera. “Un’occasione speciale per rinnovare il legame tra la cittadinanza e l’Aeronautica Militare la cui presenza sul territorio villafranchese risale ai primi anni 50 del secolo scorso” sono state le parole del Colonnello De Simone che hanno sottolineato l’importanza dell’evento che si svilupperà con un programma di più giorni a partire da giovedì 11 luglio e che culminerà con il
concerto della Fanfara nella serata di domenica 14. La Fanfara, costituita con Decreto Ministeriale il 1° Gennaio 1984, è attualmente composta da circa 30 elementi, provenienti dai Conservatori italiani, e diretta dal Primo Luogotenente Orchestrale Maestro Antonio Macciomei.

Leggi anche:  Incendio Brendola diminuisce la moria di pesci

Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare

Nata con lo scopo di dar lustro alle varie cerimonie di Forza Armata alla presenza delle più alte cariche dello Stato, ha dimostrato nel corso degli anni una sempre più alta valenza artistica come Orchestra di Fiati, riscuotendo ovunque enorme successo di pubblico e critica con esibizioni in numerose Piazze e prestigiosi Teatri italiani ed esteri tra i quali l’Auditorium di Milano, il Teatro Comunale di Bergamo e il Teatro Regio di Parma. Tra i molteplici impegni di rappresentanza, la Fanfara può vantare un notevole apporto in termini di concerti ed esibizioni ad Associazioni ONLUS e enti umanitari, contribuendo con la professionalità e umanità che la contraddistingue a stabilire un contatto tra la realtà militare e quella civile, e a supportare le persone bisognose con momenti di serenità che solo la musica riesce a trasmettere. Posto alle dipendenze del Servizio dei Supporti del Comando Logistico dell’Aeronautica Militare, il 3° Stormo è il reparto della Forza Armata che esprime “capacità logistiche di proiezione” attraverso l’impiego di tecnologie e mezzi dal carattere cosiddetto “duale”, ovvero impiegabili sia per scopi militari sia per esigenze civili, utili alla collettività nazionale, in caso di grandi eventi e calamità.