Per il quinto anno consecutivo tornano all’ex Arsenale, musiche, colori e sapori dell’Andalusia. Dal 24 al 26 maggio le tradizioni spagnole animeranno la città con la ‘Feria’, la celebre festa popolare dell’Andalusia.

Numerose iniziative in programma

Numerose le iniziative in programma, dalle lezioni di ‘sevillanas’ la tipica danza di Siviglia, alla sfilata di moda andalusa e, ancora, incontri sulla storia del flamenco e stand enogastronomici, che porteranno in tavola i piatti della tradizione spagnola. Coinvolti nella manifestazione anche gli studenti di alcune scuole veronesi, che sabato mattina, alle ore 9, parteciperanno a lezioni di sevillanas, laboratori artigianali e spettacoli di cavalli andalusi. Domenica mattina, invece, saranno organizzati dei mini corsi di ballo per bambini. La manifestazione, che inaugurerà il 24 maggio, alle ore 19, sarà aperta sia venerdì che sabato fino alle 23.30. All’interno della Feria anche sfilate di cavalli per le vie cittadine e l’evento ‘El Alumbrado’, con l’accensione dell’orologio di piazza Bra con i colori dedicati alla ‘Feria’.

Leggi anche:  Nuovo mezzo per i volontari nel comune di Castelnuovo del Garda

“Una bella occasione per conoscere e approfondire la cultura spagnola”

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione culturale italo-spagnola – Acis con il patrocinio del Comune, è stata presentata questa mattina in sala Arazzi dall’assessore alla Cultura. Tra i presenti anche la presidente dell’Acis Anna Altarriba Cabrè e la maestra di flamenco Marìa José Leòn Soto. “Un bella occasione offerta alla città – precisa l’assessore alla Cultura – per conoscere ed approfondire la cultura spagnola, attraverso il ballo, la musica, i convegni e il cibo. Per questo, ringrazio l’Acis che con la sua attività, da anni, sostiene sul territorio numerose proposte per avvicinare i veronesi al mondo andaluso”.