Attivista si incatena in biblioteca contro la sperimentazione con i macachi.

La protesta del dottor Trespidi a Verona

Oggi, 4 novembre, nell’aula della biblioteca accademica Meneghetti di Verona il Dottor Riccardo Trespidi , attivista dell’associazione “Medicina Non Violenta”, si è incatenato per chiedere con forza la liberazione dei macachi ancora presenti e torturati presso la Facoltà di Neuroscienze di Verona.”Liberate i macachi. Dove c’è violenza non c’è scienza”, questo il messaggio scandito durante la protesta.

Chiesto un incontro con il rettore

Trespidi, che si è legato con delle manette ad un muro, ha chiesto un incontro col il rettore per bloccare la sperimentazione. “Sto protestando contro l’uso dei macachi, che sono detenuti qui sotto, per una sperimentazione sui loro cervelli: è una cosa inaudita. E’ un’inutile ricerca: assurda e violenta” ha spiegato Trespidi.