I comuni al ballottaggio

Domani, domenica 9 giugno 2019, saranno 3 i comuni, della provincia di Verona, che ritorneranno alle urne: San Bonifacio, Pescantina e Negrar. Il ballottaggio è necessario in quanto nessun candidato sindaco è riuscito ad ottenere la maggioranza richiesta per essere eletto durante il primo turno.

I candidati che si contendono l’elezione

A San Bonifacio il testa a testa sarà tra il sindaco uscente Giampaolo Provoli ed Emanuele Ferrarese che nella giornata di domenica 26 maggio hanno totalizzato, rispettivamente, 4.901 e 4.040 voti. A Pescantina il ballottaggio sarà tra il sindaco uscente, Luigi Cadura (2.992 voti) e il suo principale avversario Davide Quarella (4.540 voti). Nel comune di Negrar il sindaco uscente Roberto Grison, 4.464 voti raccolti domenica 26 maggio, dovrà recuperare terreno sullo sfidante Marco Andreoli Grison che ha totalizzato 4.839 voti.

Come si vota

Domenica 9 giugno le urne saranno aperte dalle ore 7 alle 23. Per votare bisogna presentare la tessera elettorale, rinnovabile presso l’ufficio elettorale del comune di residenza, con un documento d’identità valido. Sulla scheda per il ballottaggio saranno presenti i nomi dei due avversari, insieme ai simboli delle liste da cui vengono supportati. Per votare bisogna unicamente porre una croce sul nome del candidato scelto. E’ comunque possibile votare anche per una lista: in questo caso, tuttavia, la preferenza va  esclusivamente al candidato collegato ad essa.

Leggi anche:  Parcheggi ospedale Villafranca la battaglia di Wania