Bardolino si trasforma e diventa la città del Natale.

Bardolino si trasforma e diventa la città del Natale

Con l’arrivo di dicembre Bardolino indossa i colori del Natale e si trasforma in un magico villaggio dedicato alla festa più attesa dell’anno. Dal 23 novembre e fino al 6 gennaio un cartellone ricco di appuntamenti e di eventi attende i visitatori, per fargli vivere l’esperienza unica di festeggiare il Natale abbracciando la meravigliosa scenografia del Lago di Garda. Il Natale a Bardolino, così si chiama il contenitore che ospiterà tutte le attrazioni e le attività di questi 45 giorni, per la prima volta nella sua storia abbraccerà non solo il lungolago e il centro storico, ma anche Parco Carrara Bottagisio, che verrà completamente dedicato ai più piccoli e alle famiglie.

Ma partiamo dalle conferme: Piazza del Porto ospiterà ancora la pista di pattinaggio sul ghiaccio coperta e il grande igloo bar, simboli della manifestazione, mentre da Lungolago Lenotti partirà il villaggio di Natale, con le caratteristiche casette in legno in stile tirolese ad ospitare 34 aziende accuratamente selezionate per proporre artigianato e gastronomia. Per la prima volta il mercatino si allungherà fino al limitare di Parco Carrara Bottagisio, incrementando l’offerta dedicata allo shopping.

Confermata anche la ruota panoramica dopo il successo dell’edizione 2018, con una novità: sarà più alta (30 metri rispetto ai 19 dello scorso anno) e più capiente e sarà posizionata all’interno di Parco Carrara, da cui si potrà godere degli indimenticabili tramonti sulle acque del lago.

Un Natale ricco di novità

Le novità, dunque, saranno tutte intorno alla ruota: un trenino natalizio per i più piccoli, l’area dedicata a laboratori e attività ludiche all’interno di Villa Carrara Bottagisio curata dagli educatori del Servizio Educativo Bardolino, un grande padiglione di 200 metri quadrati completamente trasparente che ospiterà la mostra “Presepi e Paesaggi” un’esposizione di presepi in materiale riciclato creati dagli studenti delle scuole primarie di Verona e provincia (progetto curato da Serit, Consiglio di Bacino Verona Nord e dal Consorzio del Bacino Verona Due) e un’area food coperta e riscaldata di 150 metri quadrati dove ogni fine settimana si alterneranno menù invitanti e dedicati ai prodotti del territorio scaligero.

Leggi anche:  Tragedia Antonov, commemorazione per le 49 vittime

Ma non solo lungolago: le vie del centro storico saranno addobbate con migliaia di luci e numerose installazioni artistiche sul tema del Natale saranno dislocate lungo i vicoli del paese. La passeggiata parte dall’imponente albero di Natale, in Piazza Matteotti: una cascata di luci alta oltre 8 metri curata dagli allestitori dell’azienda Simeoni Fiori, lo sfondo ideale per una foto indimenticabile. Assolutamente da non perdere anche la rassegna dei presepi dal mondo all’interno della medievale Chiesa di San Severo in Borgo Garibaldi, un capolavoro architettonico che si presterà ad essere l’incantevole scenografia di decine di installazioni provenienti da ogni parte del pianeta, dall’Asia alle Americhe, dall’Europa all’Africa.

Un Capodanno da non perdere

E a capodanno? Due zone live, con dj set in Piazza del Porto e concerto della band Castadiva a Parco Carrara Bottagisio, per brindare e ballare attendendo la mezzanotte e lo spettacolo dei fuochi d’artificio che si specchiano sul Lago di Garda. E il giorno dopo, sul lungolago Mirabello, terzo appuntamento con i temerari del Tuffo di Capodanno nelle gelide acque del Garda, gestiti dalla Canottieri di Bardolino

Durante i 45 giorni di manifestazione saranno numerosi gli eventi collaterali che animeranno il lungolago e il centro storico nei diversi week end: si va dagli spettacoli teatrali, alle giornate dedicate al Consorzio Tutela Vino Bardolino e al “Chiaretto che Verrà”. Dagli spettacoli musicali della Filarmonica di Bardolino, ai tradizionali appuntamenti per Santa Lucia e l’Epifania, senza contare i già citati protagonisti che animeranno l’area kids. Saranno oltre 50 gli eventi che faranno da cornice al villaggio natalizio, un calendario fitto e che prosegue nella direzione di dare al visitatore di Bardolino ogni volta un motivo in più per tornare ed innamorarsi della sua vitalità.