Nella giornata di ieri, martedì 29 gennaio, si è verificato il distacco di alcuni calcinacci dalle pareti del sottopasso che si trova sulla strada 434 Transpolesana, nel comune di San Giovanni Lupatoto. Il fatto, che ha causato un ingorgo alla circolazione, ha destato non poca preoccupazione anche alla luce del recente dibattito in materia di sicurezza delle infrastrutture.

LEGGI ANCHE: Transpolesana, cadono calcinacci dal sottopassaggio di San Giovanni Lupatoto

La versione dell’Anas

L’Anas, l’ente nazionale per le strade, che ha il compito di gestire le strade e le autostrade di proprietà dello Stato, nonché provvedere alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria, ha riferito di aver provveduto ad inviare tecnici e ingegneri sul luogo dove si sono staccati i calcinacci per definire la natura del problema e valutarne l’entità. A seguito dei controlli, l’Anas esclude categoricamente che si sia trattato di cedimenti strutturali, in quanto l’infrastruttura è piuttosto recente e non interessata da umidità. Visti i segni lasciati su tre travi di cemento, secondo i tecnici la caduta di calcinacci sulla carreggiata sarebbe dovuta al passaggio di un trasporto eccezionale che ha toccato alcune travi del sottopasso, senza danneggiarle pesantemente.