Casa dell’acqua riparazione dopo gli atti di vandalismo a Bovolone

Casa dell’acqua, soggette ad atti di vandalismo

Nonostante le “casa dell’acqua” siano un bene prezioso in paese, non tutti la pensano allo stesso modo.  Per lo stesso motivo, il Comune di Bovolone, analizzando il tema della manutenzione delle due “case dell’acqua” presenti in Piazzale Scipioni e Piazzale Aldo Moro, ha interpellato la ditta DFEco di Sandrigo (Vi) che ne è la proprietaria e ne cura la gestione. La ditta ha fatto presente le operazioni che svolge, nel rispetto del proprio piano HACCP.

Gli episodi di vandalismo danneggiano gli erogatori

Gli episodi di vandalismo purtroppo interessano anche questi erogatori e causano disservizi e costi. La DFEco ha comunque assicurato il Comune che i dispositivi e l’impianto di filtrazione installati all’interno della “casa dell’acqua” garantiscono la salubrità dell’acqua erogata dagli impianti stessi. Si ricorda che il Dipartimento di Prevenzione dell’ULSS9 ha inserito le due strutture nei siti regolarmente controllati e campionati.

La lettera della ditta interpellata

Dopo la richiesta di informazione da parte del Comune, la ditta ha reso noto: “Vogliamo portare a vostra conoscenza che, oltre agli interventi previsti e programmati, spesso siamo chiamati ad intervenire su segnalazione degli utenti, la maggior parte delle volte necessari a causa di atti di vandalismo da parte di sconosciuti. Anche questi interventi, nell’interesse dei Cittadini Utenti e nostro, sono sempre stati tempestivi ed efficacie volti non solo alla semplice riparazione ma anche in questiinterventi vengono effettuate operazioni di pulizia esterna dell’impianto. Sempre a causa di atti vandalismo, scritte e sporco indelebile abbiamo rinnovato l’aspetto esterno del distributore sito in pizzale Aldo Moro per rendere il servizio migliore anche sotto il punto di vista estetico. Vogliamo infine con la presente rassicurare il Vostro Ufficio, l’Amministrazione Comunale ed i Cittadini che i dispositivi e l’impianto di filtrazione installati all’interno della casa dell’acqua, che garantiscono la salubrità dell’acqua erogata dagli impianti stessi vengono regolarmente manutenuti, sostituiti quando previsto ed igienizzati sempre rispettando scrupolosamente il piano HACCP interno”.