Cavalcavia Bagnolo Pradelle di Nogarole Rocca giù dopo 50 anni. Stanotte è iniziata la demolizione dello storico viadotto sostituito da uno più moderno.

Cavalcavia Bagnolo Pradelle di Nogarole Rocca giù dopo 50 anni

Dopo 50 anni circa è in corso la demolizione dello storico cavalcavia Bagnolo-Pradelle! Quando un simbolo diventa storia”. Così l’amministrazione di Nogarole Rocca ha salutato l’inizio dei lavori di demolizione del viadotto che collegava le due frazioni. Esso, infatti, lascerà posto al nuovo cavalcavia sull’A22, che al momento si percorre a senso unico alternato, ma che a fine marzo dovrebbe essere totalmente operativo.

Lavori finanziati da A22

L’opera, sollecitata da molti anni da cittadinanza e Amministrazione comunale, è stata finanziata e realizzata dalla stessa Autostrada del Brennero, e rientra in un progetto più ampio di sostituzione di tutti i cavalcavia che intersecano l’arteria autostradale, in previsione della realizzazione della terza corsia. La costruzione del nuovo sovrappasso, più largo del precedente e che prevederà una pista ciclabile e un marciapiede, è stata qualificata come urgente in quanto l’attuale cavalcavia, costruito ormai negli anni ‘60, non rispondeva più alle attuali esigenze di traffico, soprattutto di quello pesante.

Leggi anche:  Allerta vento e pericolo incendi in Veneto

Il nuovo sovrapasso

«Il nuovo sovrappasso, oltre ad avere una pista ciclabile e un marciapiede, sarà dotato di corsie molto più ampie rispetto a quelle presenti sull’attuale, favorendo in tal modo una migliore circolazione veicolare, soprattutto dei mezzi pesanti. Con questa opera sarà poi finalmente possibile, anche grazie al nuovo sottopasso, collegare il tratto di viabilità ciclopedonale proveniente da Nogarole Rocca con quello di via Vittorio Veneto proveniente dall’abitato di Bagnolo, un percorso in totale sicurezza che favorirà lo spostamento alternativo, a piedi o in bicicletta, su tutto il territorio comunale» ci aveva anticipato l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brisighella.

Video reso disponibile sulla pagina Facebook del Comune di Nogarole