Internazionalizzazione, trattati commerciali e grandi opere per la logistica e i trasporti saranno i temi lanciati dal convegno “L’economia veronese nel contesto internazionale”, che si svolgerà venerdì 15 febbraio alle 16 alla Camera di commercio di Verona.

I tanti cambiamenti nel commercio e nell’economia mondiale

Il convegno, organizzato da Confagricoltura Verona con il contributo di Banco Bpm, metterà sul tavolo preoccupazioni e aspettative legate ai grandi cambiamenti nello scacchiere internazionale, con i trattati commerciali con il Canada e il Giappone, la Brexit e l’internazionalizzazione delle imprese mirata ad affrontare la concorrenza straniera e conquistare nuove quote di mercato.

Il convegno

Ad aprire i lavori Paolo Ferrarese, presidente di Confagricoltura Verona e Leonardo Rigo, responsabile della direzione territoriale di Verona e Nordest Banco Bpm. Quindi i saluti del sindaco Federico Sboarina e subito dopo l’inizio del convegno, che sarà introdotto e moderato da Riccardo Borghero, vicesegretario della Camera di Commercio di Verona. Il primo relatore sarà Carlo Pelanda, economista e docente di geopolitica e geoeconomia, editorialista di numerosi quotidiani e autore di libri di geopolitica economica e sul mercato globale come “La grande alleanza” e “Sovranità & fiducia” scritto con Paolo Savona. Parlerà delle prospettive per le imprese italiane e di come sia utile un’Ue più “estroversa”.

Interverrà anche Roberto Zucchetti

Seguirà l’intervento dell’economista Roberto Zucchetti, docente dell’università Bocconi e già consulente della presidenza del Consiglio dei ministri nel campo dei trasporti e delle infrastrutture, oltre che ex presidente di Ferrovie Nord Milano e dell’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Il suo intervento sarà su globalizzazione, trasporti e trasformazioni sociali.

Leggi anche:  Sportivi veterani a Verona, arrivano i riconoscimenti

Tavola rotonda

Seguirà una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Michele Bauli, presidente di Confindustria Verona; Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona; Andrea Bissoli, presidente di Confartigianato Verona; Paolo Ferrarese, presidente di Confagricoltura Verona. Le conclusioni saranno affidate a Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio di Verona.

“Un modo per capire quali siano le preoccupazioni e le opportunità derivanti da un commercio internazionale che sta cambiando pelle molto rapidamente”

“Con questo appuntamento Confagricoltura Verona vuole indagare gli aspetti agricoli in un contesto economico di ampio respiro – sottolinea Paolo Ferrarese -, aiutando a capire quali siano le preoccupazioni e le opportunità derivanti da un commercio internazionale che sta cambiando pelle molto rapidamente. Tutti fattori che si concatenano, in modo stretto, con la logistica e i trasporti, e di conseguenza alla programmazione delle grandi opere. I trattati commerciali con il Canada, con il Giappone e con altre aree strategiche saranno o no il futuro per il nostro agroalimentare e, più in generale, per la nostra economia nazionale? Quanto peseranno l’alta velocità e le infrastrutture portuali? Su questi temi vogliamo interrogarci con il contributo di due economisti di fama nazionale come Carlo Pelanda e Roberto Zucchetti. Sarà un interessante incontro a carattere politico economico, che servirà anche a delineare la posizione delle più importanti categorie produttive di Verona”.