“Cinese di m…. ti sparo in testa”, il video shock è virale. I fatti in un Iper: la catena è presente anche a San Martino Buon Albergo.

Cinese offesa al supermercato

Un gesto grave. Inquietante. Avvenuto a Monza e diffuso in rete da una ragazza cinese, Erika J. Lin che, sul suo profilo Facebook aperto al pubblico, ha postato un video in cui si vede una signora di nazionalità cinese che sta facendo la spesa e che, mentre si trova nel reparto acque del supermercato, prova a chiedere chiarimenti indicando il prezzo delle bottiglie e si esprime come può, avendo difficoltà a parlare italiano. Un ragazzo, probabilmente un addetto, riprende la scena e poi la insulta:

“Qui siamo in Italia, inutile che parla cinese, se vuole parlare cinese se ne deve tornare in Cina”.

Poi il ragazzo che sta riprendendo la scena con il cellulare (immortalando anche un collega che ride della scena) rincara la dose con una raffica di insulti davvero da non credere.

Leggi anche:  Piace sempre più il mercato a km 0 di Avesa

La replica dell’azienda

Pronta la reazione della catena della grande distribuzione: Iper ha già preso le distanze dall’episodio sulla propria pagina Facebook aziendale. E anche l’ufficio comunicazione di Iper, contattato da GiornalediMonza.it questa mattina, ha ribadito che si dissocia totalmente dal grave episodio.

Dopo quanto successo ci spiegano:

“abbiamo già preso provvedimenti disciplinari nei confronti dell’addetto che si vede inquadrato. Stiamo ora indagando sulla persona che ha filmato il tutto. Speriamo anche di riuscire a rintracciare la vittima per porgerle direttamente le nostre scuse per questo video che non sembra recentissimo”.

Le scuse di Iper sono arrivate anche direttamente sul post della giovane cinese. Ecco invece il post sulla pagina Facebook dell’azienda: