I primi pullman che hanno accompagnato gli ultimi alpini veronesi a Milano per l’Adunata Nazionale sono partiti questa mattina prima dell’alba.

Adunata conclusa

I gruppi già presenti da alcuni giorni nella città lombarda, insieme agli ultimi arrivati che si sono aggiunti in mattinata arrivando anche in treno, si sono via via andati compattando e poco dopo mezzogiorno la zona di viale Bianca Maria era gremita di penne nere che hanno iniziato a sfilare poco dopo le 14 con le bandiere, i tricolore e i vessilli di Verona e dei comuni della provincia. In circa tremila hanno sfilato per le strade della metropoli in quella che è stata la degna chiusura di una festa nazionale che ha richiamato a Milano circa 500mila persone da tutta Italia e oltre 5mila alpini veronesi che nei giorni scorsi, nella Cittadella appositamente allestita, ha organizzato dimostrazioni sulle attività di protezione civile svolte sul territorio.

LEGGI ANCHE:ANA Verona: in 500mila all’adunata per il centenario degli Alpini

Adunata alpini Milano 2019: la sezione di Verona

Preparativi per il centenario di ANA Verona

Ma mentre a Milano sta calando il sipario sulla 92° Adunata Nazionale, che ha celebrato i 100 anni dalla fondazione dell’ANA, gli alpini veronesi sono già proiettati nell’organizzazione di un altro traguardo importantissimo: l’anno prossimo, infatti, sarà la sezione dell’ANA di Verona a festeggiare il Centenario. “L’enorme partecipazione che i nostri alpini hanno dato a questa Adunata e il successo di presenze di questi giorni ci conferma che sarà un grande evento, una manifestazione senza precedenti per un compleanno fondamentale. Sono già molti gli appuntamenti collaterali a cui stiamo pensando”, commenta il presidente dell’ANA Verona Luciano Bertagnoli. “L’amministrazione ha già messo a disposizione l’Arena per questo grande evento. Abbiamo avuto proprio pochi giorni fa un incontro con il presidente dell’ANA Bertagnoli e il sindaco Sboarina su questo tema”, svela senza altro anticipare l’assessore al Decentramento Marco Padovani che a Milano ha indossato il tricolore in rappresentanza del Comune, sfilando al fianco della sezione veronese per le vie della metropoli lombarda. “Con grande orgoglio l’amministrazione partecipa a questa giornata che celebra l’attaccamento ai valori nazionali e della patria. Gli alpini sia nella nostra città che su tutto il territorio provinciale svolgono un ruolo e attività sociali importantissime per tutti noi”, ha spiegato Padovani.

Leggi anche:  Legnago, Sime condannata anche in appello per il contrattazione aziendale

LEGGI ANCHE:Adunata alpini 2020, sfuma il sogno veronese

I partecipanti veronesi

Insieme agli alpini veronesi ha sfilato anche il colonello Alessio Cavicchioli, comandante del 4° Reggimento Paracadutisti Ranger, reparto di forze speciali da otto anni di sede a Verona. “Il cappello che portiamo ha la penna e ci sentiamo alpini a tutti gli effetti, vicini all’ANA sia in termini personali che istituzionali”, testimonia Cavicchioli. E ancora, il sergente Andrea Adorno, Medaglia d’oro militare in servizio, ha scortato gli alpini portando il vessillo della sezione veronese. In rappresentanza della Provincia ha sfilato il vicepresidente Pino Caldana e a Milano con gli alpini veronesi anche l’onorevole veronese del Pd Diego Zardini. Non è mancata, infine, come ogni anno del resto, una massiccia partecipazione dei sindaci dei comuni della provincia.

TORNA ALLA HOMEPAGE