Al via da lunedì 27 maggio, da piazza Fra Giovanni, il grande cantiere di acque Veronesi per la realizzazione della nuova rete fognaria di raccolta acque piovane nella zona del Teatro Romano e di Veronetta. Un piano straordinario di interventi, per il quale Acque Veronesi ha predisposto una massiccia campagna informativa, che terrà costantemente aggiornati residenti e attività commerciali della zone sull’andamento dei lavoro, con informazioni in tempo reale.

Tutte le notizie utili

Un sito internet dedicato, www.veronetta-acqueveronesi.it, con tutte le notizie utili degli interventi; gli aggiornamenti dai cantieri, i piani di viabilità strada per strada; uno spazio per raccogliere i suggerimenti sulle possibili criticità dei lavori. E ancora: la distribuzione di un volantino porta a porta nelle vie interessate dai cantieri e un assistente alla direzione lavori a completa disposizione dei residenti. La persona che per Acque Veronesi girerà per i cantieri informandosi sullo stato dei lavori sarà a disposizione dei residenti per rispondere alle loro domande al numero verde 800 814637.

Cantiere durerà più di un anno

E alle molte iniziative messe in atto per contenere il più possibile gli inevitabili disagi per un cantiere che durerà complessivamente più di un anno (maggio 2019-giugno 2020) in una zona che da sempre lamenta qualche problema di viabilità, ecco anche l’Info Point. Che per tutta la durata dei lavori, grazie alla collaborazione di Agec, sarà ospitato nella biglietteria della funicolare di Castel San Pietro, in via Fontanelle Santo Stefano 6. Nell’info point, aperto negli stessi orari della biglietteria della funicolare (10-21), i cittadini potranno trovare i volantini informativi e i moduli da compilare per i posti auto riservati nel parcheggio di Piazza Isolo per i giorni in cui i residenti delle vie interessate ai cantieri si vedranno impossibilitati ad accedere a garage e posti auto privati. Accesso gratuito al parcheggio che avverrà attraverso la consegna di un badge da parte dell’assistente al cantiere.

Sboarina: “Intervento atteso da 20 anni”

All’apertura dell’Info Point sono intervenuti oggi il sindaco e gli assessori alla Strade e alla Viabilità insieme al presidente di Acque Veronesi Roberto Mantovanelli, il presidente Agec Roberto Niccolai e il presidente della 1ᵃ Circoscrizione. “Intervento atteso da oltre 20 anni, su una rete di tubature che risale agli anni ’30 – dichiara il sindaco –. I cittadini di questa zona hanno sopportato anche troppo a lungo i disagi degli allagamenti. Grazie alla buona collaborazione con Acque Veronesi siamo riusciti a trovare la soluzione tanto attesa. Adesso, chiediamo solo un po’ di pazienza per gli inevitabili disagi che un cantiere così grosso comporterà”. “Si tratta di cantiere che interesserà, per alcuni mesi – sottolinea l’assessore alle Strade –, un’ampia zona di questa parte della città. Per questo, in stretta collaborazione con Acque Veronesi, stiamo portando avanti una massiccia campagna informatica, che manterrà aperta per tutta la durata dei lavori una linea di comunicazione costante con la cittadinanza”.

Leggi anche:  Incendio Brendola intervento a Cologna Veneta e Lonigo per ridurre inquinamento

“Obiettivo abbattere problema allagamenti”

“Un cantiere importante per il quale abbiamo dedicato attenzioni particolari” spiega il presidente di Acque Veronesi. “Perché l’obiettivo concordato con il Comune è duplice: da una parte abbattere sensibilmente il problema allagamenti, migliorando le condotte e incrementando notevolmente la captazione delle acque meteoriche, dall’altra far pesare il meno possibile gli inevitabili disagi del cantiere ai cittadini. Per questo come azienda ci siamo dati la priorità di informare e tenere più aggiornati possibile i residenti, mettendo in campo una serie di iniziative legate alla comunicazione mai utilizzate prima, che si completano a poche ore dalla partenza dei lavori con un Info Point dedicato per il cui posizionamento ringraziamo Agec” conclude Mantovanelli.

Le zone interessate

I cantieri si concentreranno nel tratto che va da Porta San Giorgio a Piazza Isolo in corrispondenza dell’ansa dell’Adige, e in particolare lungo la via Santo Stefano e San Giovanni in Valle. L’intervento verrà suddiviso in due bacini a monte e a valle del Teatro Romano e riguarderà: separazione delle due reti di acque bianche e nere, allargamento degli scarichi idrici esistenti, rifacimento della rete fognaria, per un’infrastruttura moderna in grado di far fronte al cambiamento climatico degli ultimi anni ed a eventi atmosferici di forte intensità sempre più frequenti.

I principali provvedimenti viabilistici

In particolare, per consentire la realizzazione dei lavori, è istituito: divieto di transito e sosta dalle 0.00 alle 24 in piazza Fra’ Giovanni, in via Interrato Redentore ed in via Ponte Pignolo fino all’intersezione con via Interrato Acqua Morta; doppio senso di circolazione nel tratto via Ponte Pignolo, via interrato dell’Acqua Morta per tutti i veicoli diretti al parcheggio; il divieto di sosta dalle 0.00 alle 24 in via Ponte Pignolo; il divieto di transito e sosta piazzetta Santo Stefano e in via Cigno, nel tratto compreso tra piazzetta Santo Stefano e vicolo Derelitti; divieto di transito e sosta dalle 0.00 alle 21 in vicolo Pozzo, nel tratto fino all’intersezione con via San Giovanni in Valle.