L’associazione Comunità Italo-Venezuelana nel Veneto organizza il convegno Diritti umani in Venezuela con la presentazione del film-documentario “Chavismo, la peste del XXI° secolo”, di Gustavo Tovar Arroyo (Messico), già vincitore del New York City International Films Infest Festival. L’autore parteciperà all’evento.

Diritti umani in Venezuela, domani convegno a Verona

Il convegno, a ingresso libero, si terrà a Verona domani, 1 dicembre 2018, alle 16:30 nella sala conferenze Erminio Lucchi, all’interno della Palazzina Alberto Masprone di piazzale Olimpia 3.
Vuole essere un’occasione per presentare il lavoro e il contributo delle persone che hanno dimostrato grande sensibilità e solidarietà al Venezuela in questi ultimi anni segnati dalla violazione dei diritti fondamentali dei Venezuelani.

La situazione in Venezuela è drammatica

Il Venezuela sta soffrendo. E’ necessario che la comunità internazionale intervenga e che gli italiani comprendano cosa sta realmente accadendo.
I Venezuelani in Italia vogliono raccontare le reali condizioni in Venezuela. Per questo motivo l’incontro è focalizzato sulla loro testimonianza diretta.
I cittadini italo-venezuelani e rappresentanti di diverse associazioni saranno presenti per favorire questo processo informativo.

Il programma nel dettaglio

Presentazione a cura di Carlos Omobono, giornalista delegato Stampa Estera di Milano.

Invitati speciali:
Federico Sboarina, sindaco di Verona
Ciro Maschio, presidente del Consiglio di Verona
Stefano Bertacco, assessore Servizi Sociali
Mara Bizzotto, europarlamentare capogruppo Lega al Parlamento Europeo
Luciano Sandonà, consigliere Regionale del Veneto
Morena Martini, sindaco di Rossano Veneto
Daniele Ceccarello, coordinatore Provincia di Rovigo
Paolo Paternoster, deputato della Camera
Le associazioni e gli amici del Venezuela che hanno sostenuto le attività pro Venezuela

Proiezione del film documentario “Chavismo, la peste del XXI° Secolo” con il commento dell’autore Gustavo Tovar Arroyo.

Interventi:

• “Venezuela: minaccia globale o Paese sotto sequestro?”, del deputato venezuelano Armando Armas
• “Diritti umani: vittime italiane in Venezuela” di Maria Claudia Lopez, associazione VenEuropa
• “Conseguenze della crisi politica e sociale del Venezuela sul territorio Italiano”, di Ledy Lombardo, Italo-Venezuelana
• “Venezuela: un paese da amare?, di Blanca Briceno, AiresVen
• “Vittime della violazione dei diritti umani in Venezuela” di Alejandro Vespa, attivista DDHH
• “Il sistema salute sotto scacco, un rischio per la regione”, di Lorenzino Cavallin, volontario del “Programa de Ayuda Humanitaria para Venezuela”
• “Problemi degli italiani in Venezuela”, di Chiara Deliso di “Vittime della violazione dei diritti umani in Venezuela”, testimonianza di Alejandro Vespa

Leggi anche:  Enoturismo opportunità di crescita per tutta la Valpolicella

Nel corso della serata l’incontro sarà arricchito da un interessante programma di eventi culturali:

  •  Poesia: Erika Reginato
  • Letteratura: Leonardo Stanchino Facco, giornalista e autore del romanzo “Conte di Montecrypto”
  • Mostra fotografica di Mikela Policastro “Memorie del nuovo mondo: Emigrazione italiana nel dopoguerra verso il Venezuela”. Il percorso espositivo è composto da una prima parte testuale introduttiva e da successive immagini corredate da testimonianze.
  • Suoni dal Venezuela: musica tipica dal vivo con il gruppo Enhorabuena Ensamble

Il momento è un’occasione importante per continuare a sensibilizzare sulla situazione dei Venezuelani in patria e dei Venezuelani in Italia senza scordare gli Italiani residenti in Venezuela tra le comunità più numerose del paese oggi alla terza generazione.
Un ringraziamento speciale da parte della Comunità Italo-Venezuelana alle Rappresentanze Istituzionali e alle Associazioni.
Sono gradite donazioni e medicinali per aiutare i più bisognosi. Inoltre il materiale in esposizione potrà essere acquistato.