Al via la festa dell’estate e la 45esima mostra delle pesche e Bussolengo. La manifestazione si svolgerà dal 1 al 5 di agosto.

Festa d’estate a Bussolengo

Il Comune di Bussolengo festeggia l’estate e il suo frutto più conosciuto ed apprezzato. L’Assessore alle manifestazioni e promozione del territorio Massimo Girelli, focalizza l’attenzione sul programma dei cinque giorni dichiarando che “rispetto al passato quest’anno abbiamo ritenuto opportuno riposizionare la Festa d’Estate e la Mostra delle Pesche anticipando il tutto ad inizio di agosto, periodo sicuramente più consono per quel che l’evento vuole rappresentare”. La manifestazione si svolgerà dal 1 al 5 di agosto, proprio nel cuore dell’Estate e nel bel mezzo della stagione delle Pesche.

Dopo il successo dell’anno scorso anche quest’anno la festa partirà di giovedì con “Profumo di Pesca – Cenando in Mazzini”, la lunga tavolata che attraverserà tutto Corso Mazzini. A seguire l’intrattenimento musicale della Silvers Souls Band in Piazza XXVI Aprile. Il venerdì la Piazza si trasformerà in una pista da ballo per Salsa, Merengue, Bachata e Reggaeton con la Noche Latina di Rockabilly mentre il Sabato diventerà il “parterre” del concerto della AL-B. Band dove si canterà e si ballerà tutta sera. La domenica sera, sempre in Piazza XXVI Aprile, la Jazzset Orchestra proporrà un repertorio che spazierà dal Blues allo Swing passando per il Jazz. Ed il lunedì si concluderà con la grande novità dell’edizione 2019: per la prima volta all’interno del Mercato Ortofrutticolo sarà proposto un grande concerto di Musica, con la MITO’S POP SYMPHONY ORCHESTRA. Tutte le sere stand enogastronomici aperti dalle 19:00 e Truccabimbi a cura dell’Associazione il Sorriso arriva Subito.

Il presidente della Pro Loco, Matteo Toffali:  “Come Pro Loco ci sentiamo in dovere in primis di ringraziare l’Amministrazione Comunale per averci dato la possibilità di contribuire con la partecipazione e il coinvolgimento nell’organizzazione della Festa d’Estate. È stato un lavoro a più mani che ha coinvolto oltre all’amministrazione e noi anche il Mercato, un lavoro che speriamo porti almeno il successo che ha riscosso lo scorso anno, con particolare riferimento al “Cenando in Mazzini”, una cena che lo scorso anno ha fatto registrare alla prima edizione numeri importanti: si contavano più di 400 commensali”.

La festa delle pesche

Domenica mattina, come vuole la tradizione, tutta l’attenzione sarà per la 45^ Mostra delle Pesche; esposizione delle migliori pesche della stagione 2018, cui partecipano gli agricoltori, con 300 plateau. Una competizione ed un vanto, per la qualità del prodotto, riferisce Andrea Bertoldi, Presidente del Mercato Ortofrutticolo di Bussolengo e Pescantina, che con il marchio Principesca, si distingue per la tracciabilità del prodotto e per l’assoluta freschezza. Al Mercato sono 65 le aziende agricole che conferiscono all’incirca 35.000 quintali di pesche, nettarine a pasta gialla e bianca. Il prodotto viene poi indirizzato verso mercato interno e poi Torino, Verona Bergamo, Trento, Germania, Paesi dell’Est Sardegna. L’Assessore all’Agricoltura, Giovanni Amantia, sottolinea che domenica andremo a premiare l’eccellenza di un prodotto che rappresenta già un’eccellenza nel mercato delle pesche nazionale. Negli ultimi anni, con l’introduzione dei marchi e dell’IGP, i produttori hanno sentito il bisogno di ideare un marchio per qualificare maggiormente le proprie pesche e ci sono riusciti grazie all’aiuto delle amministrazioni di Bussolengo e Pescantina, così è nato il marchio Principesca.

Leggi anche:  Meteo Verona, installata la stazione di rilevamento in tempo reale

La pesca Principesca

La produzione della pesca Principesca è legata in particolare al territorio dei comuni di Pescantina e Bussolengo. Il prodotto è commercializzato esclusivamente tramite il mercato e deve essere raccolto in giornata. Con la Principesca il mercato qualifica una fascia di prodotto superiore, un prestigio sia per le aziende che lo producono che per la terra di Bussolengo e Pescantina da sempre culla della peschicoltura. Domenica vi sarà anche la premiazione del concorso Bussolengo in fiore e l’esposizione delle opere artistiche dell’Associazione Culturale Artemisia di Bussolengo; un bel connubio tra arte, agricoltura per la valorizzazione del nostro territorio. Il Sindaco, Roberto Brizzi, sottolinea l’importanza di questa manifestazione per il territorio, che si è deciso di anticipare di alcune settimane, per consentire di esporre le pesche nel periodo di maggiore produzione e fare così una concreta azione di promozione e di sostegno all’attività produttiva. Le pesche caratterizzano il nostro territorio ed è nostro impegno primario fare in modo che il prodotto venga conosciuto, valorizzato e apprezzato. 45 anni sono un traguardo importante, il nostro impegno, come amministrazione è quello di essere presenti sempre e di coinvolgere la cittadinanza nel partecipare alle numerose e diverse iniziative che compongono il programma. Il mio sostegno e ringraziamento va’ a tutti coloro che concretamente lavorano e si impegnano per una positiva realizzazione della manifestazione, con una particolare attenzione alla Pro Loco, una realtà recente ma che ha già dimostrato grande disponibilità e capacità nella gestione della Fiera di San Valentino e della Notte Bianca, un mese fa. Fare festa insieme è condivisione e apprezzamento per il territorio in cui viviamo.