Fiera Cavalli, Zaia da il via all’edizione numero 121.

Il Governatore del Veneto Zaia inaugura Fiera Cavalli 2019

Si è aperta oggi a Verona la 121a edizione di Fieracavalli, il salone internazionale che dà voce al mondo equestre in tutte le sue anime, dallo sport al turismo, dall’ippoterapia al business. Negli spazi di Veronafiere sono ospitati 2.400 cavalli di 60 razze provenienti da tutto il mondo, 750 aziende espositrici da oltre 25 Paesi, buyer da 18 nazioni, 35 associazioni allevatoriali e oltre 200 eventi tra gare sportive, esibizioni e convegni.
Una passione millenaria, quella per il cavallo, che ancora oggi per sport o per hobby coinvolge un italiano su 4 e il 30% delle famiglie italiane, con uno “zoccolo duro” di 3,2 milioni di praticanti (8%) della popolazione attiva (18-65 anni, a esclusione quindi dei minorenni) che è montato in sella almeno una volta nel corso dell’anno (dati Fieracavalli-Nomisma 2018).
All’inaugurazione erano presenti il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, il sottosegretario di Stato al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali Giuseppe L’Abbate, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il sindaco di Verona Federico Sboarina, il vicepresidente della Provincia David Di Michele e il presidente della Federazione italiana sport equestri Marco Di Paola.

Il più prestigioso evento legato al mondo equestre

“Abbiamo inaugurato stamattina la 121^ edizione di FieraCavalli Verona, il più prestigioso evento dedicato al panorama equestre nazionale ed europeo, che da oggi a domenica vede protagonisti 2.400 cavalli di 60 razze, 750 aziende del settore da 25 Paesi, buyer in arrivo da 18 nazioni, 35 associazioni allevatoriali e ospita oltre 200 eventi che animano i 128.000 metri quadrati della fiera, tra gare sportive, spettacoli e convegni” ha sottolineato il Governatore.

Oltre 160mila visitatori nell’ultima edizione

Nell’ultima edizione, la manifestazione ha registrato 160.000 visitatori da 60 nazioni e la presenza di 750 aziende espositrici da 25 paesi. Fieracavalli è un “catalizzatore d’interesse” non solo per gli appassionati, ma soprattutto per le migliaia di persone, che attraverso il cavallo si riconoscono in un nuovo modo di concepire la vita.

Veneto capofila per il turismo equestre

“Il Veneto da quasi due anni – ha sottolineato Zaia – si è dotato di una legge sul Turismo equestre per la valorizzazione delle attività con gli equidi. E 12 sono le ippovie sul territorio per un totale di 360 km, 56 malghe, 42 noleggi, 70 strutture ricettive. Sono riunite nel percorso integrato “La via delle Prealpi” dotato di una app specifica: Antiche Terre dei Cimbri (Lessinia), Le Fortificazioni del Toraro (Alte Valli Vicentine), La Piana di Marcesina (Asiago-Enego), Le malghe del Monte Cesen, La Val Belluna, Dal Nevegal al Col Visentin, Il Giardino d’Europa (Monte Baldo), La Valpolicella Superiore, Grandi Alberi e Piccole Dolomiti (Recoaro), L’Altopiano della Grande Guerra (Sette Comuni), Il Monte Sacro alla Patria (Grappa), La Foresta della Serenissima (Cansiglio)”.

Al villaggio del bambino giochi volteggi e battesimo della sella

Animazioni e giochi per bambini, battesimi della sella, spettacoli con i pony e cavalli meccanici per avvicinare alla disciplina del volteggio. Sono moltissime le iniziative “formato famiglia” lanciate in occasione della 121ª edizione di Fieracavalli, in programma da oggi a domenica. Ai più piccoli è dedicato il Villaggio del bambino, nel padiglione 1, uno spazio ludico-interattivo dove ogni anno oltre 20mila giovanissimi si ritrovano per divertirsi imparando a conoscere il mondo equestre: dalla scoperta degli impieghi del cavallo nella storia alle attrezzature dei cavalieri, fino alla pet-therapy, in un percorso ludico-didattico fatto di spettacoli e tante sorprese.
Nei primi due giorni di manifestazione, oggi e domani, gli alunni delle scuole primarie di Verona e provincia hanno l’opportunità di partecipare a giochi, mostre, laboratori, spettacoli e persino di cimentarsi nel battesimo della sella, per una prima esperienza in groppa ad un cavallo. Questa iniziativa, intitolata “Un cavallo per amico”, è promossa da Fieracavalli in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica istruzione del Comune di Verona, l’Ufficio scolastico VII di Verona, Banco BPM e Cattolica Assicurazioni.

Leggi anche:  Il 3° Stormo al Master di Orientamento per giovani studenti

Dreams: uno show di arte equestre da sogno

Spettacoli di arte equestre che ricreano atmosfere da sogno, dressage, competizioni sportive, feste e musica country. Sono moltissime le iniziative di intrattenimento che accendono i quattro giorni e le tre notti di Fieracavalli, il salone dedicato all’equitazione in programma dal 7 al 10 novembre 2019.
GALA D’ORO. Da oggi a sabato va in scena nel padiglione 8 l’appuntamento serale con il Gala d’Oro, lo show d’arte equestre che dal 1987 porta sul palcoscenico di Fieracavalli a Verona i migliori artisti internazionali.
Tre serate in cui caroselli, dressage e lavori in libertà si uniscono a musica, danza e teatro equestre per trasportare il pubblico nel mondo di Dreams, così è intitolato quest’anno lo show diretto da Antonio Giarola. A rendere speciale questo evento tanti ospiti come il Clown d’argento a Montecarlo nel 2009 Alex Giona, di ritorno da una tournée internazionale, con i suoi cavalli in libertà, e Santi Serra Camps, l’allevatore spagnolo che “sussurra” ai cavalli.