Brutto episodio capitato all’ex deputato dei 5 Stelle, Alessandro Di Battista, a Verona in un Autogrill situato sull’autostrada del Brennero. Il figlio Andrea, di due anni, avrebbe subito un commento davvero molto duro da parte di una signora che lo avrebbe definito “orribile”.

Il racconto dell’episodio

A raccontare l’episodio è stata la moglie dell’attivista e politico, Sahra Lahouasnia, che sul suo profilo Instagram ha spiegato dettagliatamente l’accaduto. “Stiamo tornando verso casa dopo una settimana di vacanza in Trentino – si legge nel post della moglie di Di Battista—. Siamo partiti molto presto e alle 7.30 eravamo già a Verona Sud dove ci fermiamo a darci il cambio alla guida. Vado a prendere il caffè e l’autogrill era già pieno. Faccio la fila e aspetto il mio caffè. Intorno a me una comitiva che fa colazione. Una coppia di due ragazzi giovani ed eleganti. Lei bionda, ben vestita, occhiali da sole e rossetto inizia a parlare a bassa voce e girandosi verso l’ipotetico fidanzato dice “suo figlio è orribile” guardando un bimbo che ride e gioca. Era Andrea”.

Leggi anche:  Diversamente Veneto, da domani il via alla distribuzione dei diari

“Non capisco quest’odio”

Alle parole della donna Lahouasnia non ha retto ed è uscita a piangere. “Io capisco che due persone abbiano delle opinioni politiche totalmente diverse – conclude – ma trasformare questa divergenza in un odio così forte NO”.