Adrian, lo show evento di Adriano Celentano al teatro Camploy, ha fatto parlare più di sé per le assenze dal palco del molleggiato e i flop di ascolti in televisione che per il format avanguardistico del programma, con il cartoon che vedeva lo stesso Celentano come protagonista. Di Adrian non c’è più traccia nei palinsesti di Canale 5 e a Verona scoppia la polemica contro l’amministrazione comunale per il mancato rilancio di Veronetta e del teatro Camploy.

LEGGI ANCHE: Al Camploy l’evento Adrian, ma Celentano si fa vedere solo tre minuti

Ferrari (Traguardi e Verona Civica): “Celentano scambiato per il pifferaio magico da Sboarina”

«Alla fine, Celentano se ne va. In anticipo, in sordina, e senza lasciare il segno. Quel quartiere secondo un’amministrazione piena di pregiudizi avrebbe dovuto essere salvato da Adrian, quasi non si accorto del passaggio, e continua a vivere con i suoi problemi e le sue tante energie positive. – spiega Tommaso Ferrari di Traguardi e Verona Civica – Non è compito della politica entrare nelle scelte artistiche, ma ragionare su uno sviluppo della città con progettualità, senza farsi blandire da pifferai magici, sì. E il caso di Celentano al Camploy, teatro dal potenziale straordinario e sotto utilizzato, lo conferma. Uno spazio occupato per mesi non per generare cultura al servizio dei cittadini, ma per una miopia provinciale della politica che ha voluto vedere nel grande artista (e sulla grandezza non si discute) il salvatore miracoloso che avrebbe riempito la sua carenza di idee e iniziative. Ma Veronetta non ha bisogno di miracoli e soluzioni piovute dall’alto. Ha bisogno, invece, di essere vissuta e conosciuta di più dai veronesi e dai turisti, che devono essere accompagnati a scoprire la ricchezza di un quartiere di cui andare fieri, e non da vivere come una criticità da eliminare. Perché solo la presenza delle persone, dai residenti ai visitatori di passaggio, può aiutare a risolvere i problemi che questa zona di Verona, come altre, ha. Per questo abbiamo proposto di investire sul Bastione delle Maddalene, per trasformarlo in un vero luogo di produzione culturale, in un punto di riferimento per le famiglie della zona, in uno strumento di rilancio per il quartiere» conclude il consigliere Ferrari.

Leggi anche:  Veicolo in fiamme sull'A4, lunghe code

LEGGI ANCHE:

Adrian, Celentano questa volta canta e “sabota” l’audience

Adrian, la seconda puntata di Celentano sul palco del Camploy

In vendita i biglietti per “Adrian”, l’evento di Celentano al Camploy