Le frecce tricolori hanno richiamato decine di migliaia di persone sul Lago di Garda. La pattuglia acrobatica dell’aeronautica militare si è esibita in occasione dell’Air Show del Garda, che ha visto anche tanti altri mezzi e piloti esibirsi sui cieli dello specchio d’acqua più grande d’Italia. Sono iniziati alle 10.30 di questa mattina i primi voli e le prime esibizioni per lo spettacolare “Ali su Desenzano”. Prima vi è stato il saluto degli idrovolanti che sono planati sulle acque, poi il sesto stormo di Ghedi ha offerto una dimostrazione di soccorso fra cielo e acqua, con simulazione salvataggio di uomo in acqua. Quindi le manovre dell’ingegner Francesco Fullin, Campione italiano di acrobazie classe sportman a bordo di un Pitts special biplano acrobatico.

LEGGI ANCHE: Pesenato torna a ruggire, è campione italiano di volo acrobatico

LEGGI ANCHE: Andrea Pesenato in Calabria tra volo e cinema

Andrea Pesenato protagonista di giornata insieme alle Frecce

Ma a sbalordire il pubblico ci ha pensato anche un veronese, Andrea Pesenato, originario di San Zenone di Minerbe ma residente a Legnago, che a bordo del suo monoposto CAP 231 (che monta un motore Lycoming AEIO-540-L1 B5D air-cooled flat-six, 224 kW capace di resistere a +9 e a -9 G), ha eseguito una serie impressionante di acrobazie, offrendo uno spettacolo davvero strabiliante. Da bambino Andrea fantasticava di volare e nonostante all’epoca la vita paresse volergli riservare un altro destino, la caparbietà, la grinta e la capacità di credere davvero nei sogni hanno portato Andrea ad essere oggi uno dei nomi più importanti in Italia nell’ambito del volo acrobatico. Pur essendo entrato nel mondo degli air show solo da quest’anno, Andrea ha preso parte ad eventi importantissimi come Punta Marina air show Valore Tricolore, Viva Lignano, Memorial Mario Stoppani. Nelle scorse settimane Pesenato si è laureato, a distanza di otto anni dalla prima volta, campione italiano di acrobazia aerea a motore stavolta nella categoria avanzata. Andrea è riuscito come nessuno a coniugare la precisione, sostanziale nelle competizioni, con la fantasia e l’emozionalità del display da spettacolo, generando un effetto coinvolgente, adrenalinico e un po’ pazzo. Ha lavorato per dare vita ad un suo stile che il pubblico dimostra di riconoscere e gradire. Il motto di Pesenato è “Contagious Emotion” perché questo è ciò che lui vive volando davanti al pubblico, la condivisione delle emozioni che l’acrobazia mette in moto nel suo cuore.