Giorgetti attacca Libera: “Nessun tricolore alla manifestazione contro la mafia”. Il vicepresidente del Consiglio Regionale del Veneto ne ha acquistato uno e lo ha sventolato.

Giorgetti attacca Libera: “Nessun tricolore alla manifestazione contro la mafia”

“Questa mattina mi sono recato a Padova e ho partecipato al corteo, promosso da Libera e da Avviso Pubblico, per la Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Il Consiglio Regionale ha sempre sostenuto e sostiene convintamente queste iniziative. Sicuramente è stata una grande manifestazione che conferma l’impegno di tutti, al di sopra delle appartenenze politiche, nella lotta contro tutte le mafie, ma proprio per questo è stato triste non vedere un solo tricolore sventolare tra le tante bandiere delle varie associazioni”. Così il vicepresidente del Consiglio Regionale del Veneto Massimo Giorgetti.

Ne ha acquistato uno

“E’ con profonda amarezza che ho dovuto acquistare, in solitaria, un tricolore che ho sventolato per tutto il corteo. Non voglio polemizzare, ma proprio su quel tricolore molte delle vittime che oggi commemoriamo, avevano giurato fedeltà e per servirlo hanno donato la propria vita, doveva essere un simbolo unificante per tutte le associazioni presenti. E’ stato davvero un peccato che in una manifestazione cosi importante non sia stato ribadito il rispetto e il valore simbolico della bandiera italiana ai tanti ragazzi presenti e rammentato loro quello che ha rappresentato per le tante vittime di mafia”.