C’era anche il Prof. Sergio Tosi, presidente dell’azienda veronese Sport Management, tra i premiati del Galà dello Sport Veneto che si è svolto ieri presso la sala Domus Mercatorum della Camera di Commercio di Verona. La manifestazione è stata l’occasione per conferire al dirigente veronese la “Stella d’Argento al Merito Sportivo” assegnata dal presidente del Coni Giovanni Malagò al Prof. Sergio Tosi e consegnata dal presidente del CR Coni Veneto Gianfranco Bardelle.

Stella al merito sportivo

L’Onorificenza della “Stella al Merito Sportivo” ha tre distinti gradi: oro, argento e bronzo. Essa può essere concessa alla bandiera di enti sportivi che con continuata e meritoria azione nel campo della promozione e dell’attività agonistica abbiano contribuito a diffondere e onorare lo sport nel Paese; a personalità sportive che con opere di segnalato impegno ed in positività d’intenti abbiano lungamente servito lo sport, a personalità sportive straniere particolarmente meritevoli per aver operato in favore dello Sport Italiano e ai Gruppi Sportivi
Militari e Civili e ai Gruppi Sportivi dei Corpi di Polizia esclusivamente a livello nazionale. L’Onorificenza della Stella al Merito Sportivo può essere concessa una sola volta per ogni distinto grado e la concessione avviene per gradi successivi di merito. Tra la concessione della Stella di bronzo e la Stella d’argento deve intercorrere un periodo di almeno 4 anni e tra la concessione della Stella d’argento e la Stella d’oro deve intercorrere un periodo di almeno 7 anni.

Sergio Tosi

Sergio Tosi (presidente Sport Management): “Sono orgoglioso di aver ricevuto questa onorificenza e ringrazio il Coni perché conosco il valore di ciò che mi è stato assegnato. Devo però ringraziare chi, in questi anni di attività, ha lavorato con me e, nella fattispecie, la sezione sportiva
di Sport Management che annovera atleti di altissimo livello nella pallanuoto, nel nuoto, nel nuoto sincronizzato e nel triathlon. È un giusto riconoscimento dato al presidente, ma che io devo condividere con tutti e in particolar modo con la squadra di pallanuoto, il Banco BPM Sport Management, che ha dato lustro alla nostra azienda portando il nome di Verona e di Sport Management in giro per l’Italia e per l’Europa e che quest’anno mi ha regalato la soddisfazione più grande come la qualificazione alle Final Eight della Len Champions League".