Il discorso di Mazzi al consiglio comunale.

Il giuramento

Nonostante per lui non sia la prima volta, Gianluigi Mazzi, rieletto sindaco di Sona per il secondo mandato consecutivo, non ha nascosto una certa dose di emozione. Il primo cittadino ha giurato su una copia della costituzione risalente al 1948, prima che risuonasse l’inno d’Italia.

Il discorso

Il sindaco ha affermato: “Rispetto a cinque anni fa ora so che cosa mi aspetta. Sona vuole da noi ancora più impegno e più fatti, a cominciare dal completamento di quanto è stato iniziato durante il primo mandato. Fortunatamente la continuità ha aiutato a far sì che la macchina non si arrestasse, come dimostrano le iniziative prossime alla deliberazione”.

L’appello ai cittadini

Il sindaco ha poi fatto un appello a tutti i cittadini di Sona: “La cosa importante è che ogni cittadino sia attivo, vanno bene le critiche purché queste siano propositive. Servono fatti concreti, per cui è meglio una stretta di mano in più e un mi piace sui social di meno”.

Leggi anche:  Sportello Amianto Nazionale attivo a Villa Bartolomea

Il presidente del consiglio comunale

Durante la seduta è stato nominato, inoltre, il presidente del consiglio comunale, che sarà Mattia Leoni (Giovani per Sona). Vicepresidente è stato nominato Maurizio Moletta (Noi per Sona e Testa e cuore per Sona) di San Giorgio in Salici.

Vicesindaco e assessori

Mazzi ha infine comunicato il nome del vicesindaco, ovvero Gianmichele Bianco, e degli assessori: Monia Cimichella, Elena Catalano, Roberto Merzi e Gianfranco Dalla Valentina.