Ripartirà nell’ultimo weekend di Marzo da Misano Adriatico, dopo la lunga pausa invernale, l’avventura di Pos Corse nel Campionato Italiano Velocità 2019 (CIV) in  Pre Moto3 e Moto3. Il C.I.V. è il Campionato nazionale più importante ed autentica culla di campioni, basti pensare che è passata gente del calibro di Dovizioso, Bagnaia e Morbidellisolo per citarne qualcuno. Si snoda in 12 gare per sei weekend nei circuiti di Misano, Mugello, Imola e Vallelunga.

Tra le novità il quindicenne di Legnago Devis Venturato al debutto nella Moto 3

Quest’anno sono tante le novità per la squadra veronese impegnata da oltre 10 anni nei circuiti di tutta Italia, i piloti infatti avranno a disposizione, dopo le ottime performance del 2016 e la parentesi Honda HRC nel 2018, le TM 250 factory 2019 fresche vincitrici del Campionato Moto3. Un binomio tutto italiano quindi con i bolidi della nota casa pesarese ai vertici prestazionali ed in continuo sviluppo in ottica mondiale, anche se il tutto è comunque ben condito da un tocco di internazionalità dato dalla presenza del pilota spagnolo Adrian Carrasco, numero 28, 17 anni di Valencia, vera promessa proveniente dalla Red Bull Rookies Cup: 7° nel 2018 con due terzi posti a Mugello e Misano.  Al suo fianco nel Campionato Moto3 con il numero 12 ci sarà il quindicenne di Legnago Devis Venturato, lo scorso anno in Pre Moto3 che quest’anno proverà il salto nella classe regina continuando il suo percorso formativo con le moto da mondiale. Infine la Pre Moto3 vedrà al via con il numero 7 Filippo Bianchi, 14 anni di Pisa che ha già vinto la classe 2 tempi nel 2018 e che sarà in sella alla nuovissima Brevo Yamaha 250 realizzata in esclusiva per Pos Corse dagli specialisti Evotech e Domenico Brigaglia: una moto completamente nuova con tante soluzioni tecniche interessanti.

“Potremo giocarcela al meglio anche con i grandi team”

“Devo dire – fa sapere Beppe Oliveri Team Manager di Pos Corse – che quest’anno ci presentiamo con un pacchetto piloti e moto decisamente degno di nota e sono fiducioso che potremo giocarcela al meglio anche con i grandi team quali Gresini, Leopard, Aspar e Sky Vr46. L’ingresso di questi big ha ovviamente alzato l’asticella delle prestazioni ma è anche uno stimolo per noi e per tutto il campionato che avrà una dimensione, anche mediatica, più importante ed Internazionale.  Nei test di Misano e Vallelunga Adrian (Carrasco ndr) ha già
dimostrato di essere molto veloce ed in sintonia sia con la moto che con la squadra. Il rapporto con TM è ottimo e consolidato: nel 2016 se non fosse stato per quel maledetto infortunio allo scafoide il nostro Ieraci poteva aspirare a vincere il titolo. Cercheremo di rifarci finalmente quest’anno. Purtroppo Devis (Venturato ndr) non sarà con noi per la prima gara a causa di un infortunio all’avambraccio riportato dopo una caduta a 200 all’ora a Vallelunga durante i test invernali. Tornerà a disposizione in Aprile al Mugello.”