Gli Allievi Ufficiali dell’Accademia dell’Esercito “Ludovica” di Budapest si sono recati oggi, alle 14, al parco Young di Case Nuove, a San Martino Buon Albergo, dove hanno reso omaggio alle vittime del tragico incidente in A4 avvenuto il 20 gennaio 2017. All’interno dell’area verde è situato il memoriale che ricorda i diciassette studenti ungheresi che persero la vita nel terribile schianto accaduto in A4.

Grande partecipazione

Alla visita – organizzata dal Comando delle Forze Armate Ungheresi, con la collaborazione e l’appoggio dello Stato Maggiore Forze Armate Italiane, nell’ambito del pellegrinaggio di commemorazione del centesimo anniversario della fine della Grande Guerra – hanno partecipato il Console Generale Ungherese Csiszar Jeno di Milano, il Console Generale Onorario Lajos Pinter, il sindaco di San Martino Buon Albergo Franco De Santi, il vicesindaco Mauro Gaspari e l’assessore alle Attività produttive e alle Associazioni Giulio Furlani.

Vicini al loro dolore

I giovani allievi hanno deposto una corona commemorativa a cui è seguito il saluto del Console Generale Csiszar Jeno: “In queste occasioni le parole non servono, occorre solo ricordare. Grazie a tutti gli italiani”. Il sindaco De Santi ha evidenziato: “In questi mesi abbiamo voluto dimostrare la nostra vicinanza al popolo ungherese, che è forte e unito, dando tutto il nostro sostegno ai familiari e agli amici delle vittime, in occasione delle loro visite. Sarà nostro impegno continuare ad onorare questo luogo, noi vi accoglieremo sempre a braccia aperte”.

Leggi anche:  Gli Alpini Veronesi sull'Ortigara a "Far Memoria"

Visite sul territorio

Dopo l’omaggio al memoriale gli Allievi Ufficiali dell’Accademia dell’Esercito “Ludovica” oggi pomeriggio hanno proseguito il pellegrinaggio con la visita alla Chiesa di Sant’Anastasia, a Verona. Nei giorni successivi la delegazione visiterà l’Ossario del Monte Grappa e nella giornata di domenica si recherà a Noventa del Piave per una cerimonia sul luogo di una delle più sanguinose battaglie della Prima Guerra Mondiale.