Istat c’è tempo fino a settembre per il censimento imprese.

Istat c’è tempo fino a settembre per il censimento imprese

Dal 20 maggio 2019 Istat ha avviato il primo Censimento permanente delle imprese. L’obiettivo della rilevazione è quello di aggiornare il quadro sulla struttura e sulla competitività delle imprese per cogliere i cambiamenti del sistema produttivo nazionale. Le informazioni sono desunte dall’integrazione fra i registri statistici e le indagini economiche correnti, cui si aggiungono nuove rilevazioni dirette mirate all’analisi di aspetti emergenti di grande rilevanza per la competitività, la sostenibilità sociale e ambientale delle imprese, la crescita economica del Paese.

Cambia la cadenza

A differenza dei censimenti tradizionali, il nuovo Censimento permanente delle imprese è di tipo campionario. La rilevazione è svolta per la prima volta con cadenza triennale, non più decennale, consentendo un rilascio di informazioni continue e tempestive. Il campione coinvolto, che cambia ogni tre anni, è di circa 280.000 imprese con 3 o più addetti. I principali vantaggi introdotti dal nuovo processo censuario sono l’aumento della quantità e della qualità dell’offerta informativa, il contenimento dell’onere statistico sugli operatori economici, la riduzione dei costi complessivi della produzione statistica ufficiale. La raccolta dei dati avviene esclusivamente attraverso un questionario online, riservato alle sole imprese campione, che hanno ricevuto le credenziali per l’accesso via Pec. La rilevazione si chiude il 16 settembre 2019. Per informazioni è possibile chiamare il numero verde  gratuito 800.188.847 (lunedì-venerdì dalle 9 alle 19). Oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica censimentopermanente.imprese@istat.it,riportando nell’oggetto della e-mail il codice indagine IST02623. È possibile consultare il sito dedicato al Censimento Permanente delle Imprese