Istituti per geometri a Verona quasi raddoppiati gli iscritti. Più 100 % Cangrande, 60 Dal Cero di San Bonifacio. Bene anche il Ricci di Legnago e il Calabrese-Levi di San Pietro in Cariano.

Istituti per geometri a Verona quasi raddoppiati gli iscritti

Crescono, e in alcuni casi raddoppiano, gli iscritti agli istituti per geometri in vista del prossimo anno scolastico. I numeri delle iscrizioni online, chiuse lo scorso 31 gennaio, infatti dimostrano che questo tipo di formazione tecnica torna ad attrarre famiglie e alunni. I dati, non ancora definitivi in quanto fino ad aprile è possibile modificare la propria scelta, indicano che gli istituti Costruzioni, ambiente, territorio di Verona e provincia hanno visto incrementare notevolmente il numero dei propri iscritti. Il trend emerge in maniera evidente in tutti gli Istituti per geometri veronesi, in ognuno dei quali partirà una classe prima, anche se è più marcato in città.

Gli istituti veronesi

L’istituto Cangrande, infatti, per l’anno scolastico 2019/20 è destinato a raddoppiare il numero delle classi prime (erano 3) con un incremento, per l’anno prossimo, di oltre il 100%. L’Istituto Dal Cero di San Bonifacio mostra un aumento degli studenti iscritti alla prima Cat che supera il 60%, trend confermato all’Istituto Silva-Ricci di Legnago in cui i nuovi iscritti al Cat crescono di circa il 70%. Mentre al Calabrese-Levi di San Pietro in Cariano viene confermata la partenza di una classe prima numerosa.

Soddisfazione dei geometri

“I risultati delle iscrizioni – spiega Fiorenzo Furlani, presidente del Collegio dei Geometri di Verona (in foto) – sono frutto di più fattori. Sicuramente ha inciso il grande impegno, da parte del collegio, nei percorsi di orientamento organizzati nelle scuole medie di città e provincia. Gli incontri e gli open day hanno coinvolto migliaia di ragazzi ai quali abbiamo dato informazioni precise sul percorso di studi e sui possibili ruoli professionali cui vengono preparati. Non dobbiamo dimenticare la forte attività di promozione e marketing, per valorizzare la professione di geometra, messa in campo dal collegio, e l’attivazione dello sportello Orientamento nella nostra sede. Poi, ha inciso anche la consapevolezza di genitori e studenti che una buona istruzione tecnica ha la stessa valenza di quella classica e scientifica e che gli sbocchi professionali per cui si viene preparati sono molteplici e offrono reali possibilità di impiego”.

San Pietro in Cariano

La professoressa Stefania Be, dirigente scolastico dell’Iis Calabrese Levi, di San Pietro In Cariano, ha analizzato: “L’istituto ha un bacino di utenza esteso, che comprende tutta la parte nord ovest della provincia di Verona. L’andamento delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico conferma un trend iniziato tre anni fa, con un aumento continuo del numero delle domande di iscrizione in tutti gli indirizzi, compreso il Cat dove la futura classe prima vede 30 alunni iscritti. La fiducia nell’offerta formativa da parte delle famiglie conferma la validità delle scelte fatte dai docenti sia per quanto riguarda l’impostazione generale della didattica per le competenze di base e trasversali, che per quanto riguarda il percorso di formazione e caratterizzazione dell’indirizzo con un forte investimento in innovazione tecnologica e aggiornamento professionale, legati ad un’attenta lettura dei bisogni del territorio”.

Leggi anche:  Altro downburst sulla Bassa, altra bufera: danni ingenti FOTO

San Bonifacio

La professoressa Silvana Sartori, dirigente scolastico Isiss Luciano Dal Cero di San Bonifacio, ha sottolineato: “L’importante incremento di studenti iscritti alla prima del Cat è un risultato che va a premiare il grande lavoro che abbiamo realizzato in questi anni assieme al Collegio Geometri, alle scuole medie e agli studi tecnici e professionali del territorio. Riusciremo a far partire una classe prima di oltre 20 alunni, il che è un notevole passo avanti rispetto alle difficoltà degli anni scorsi. Sono fiduciosa anche per il futuro perché sono convinta che il numero di iscrizioni potrà aumentare ancora. Tra l’altro i risultati dei nostri ex diplomati dimostrano che questo tipo di formazione garantisce sia l’accesso all’università che sbocchi professionali in contesti lavorativi importanti del nostro territorio. E che il ruolo professionale del geometra è tutt’altro che superato”.

Legnago

Il professor Antonio Marchiori, dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Settore Tecnologico Iis Silva-Ricci di Legnago ha commentato i numeri dei nuovi iscritti per il prossimo anno scolastico: “Il nostro istituto ha un bacino d’utenza molto ampio e attira potenziali nuovi iscritti da ben 50 Comuni tra il territorio veronese, ma anche dalle province vicine come Padova e Rovigo. Dalle iscrizioni per le classi prime abbiamo avuto un ottimo riscontro per tutti i nostri indirizzi ricevendo oltre 250 domande, compreso il percorso Cat, Costruzioni, Ambiente e Territorio per il quale sarà avviata una classe prima di 18 studenti, integrata da alunni di altro indirizzo. Un segnale importante che segna una riscoperta e una positiva rivalutazione delle professioni tecniche legate alle costruzioni. Alle competenze di indirizzo, come la progettazione 3D collegata alle strutture e all’impiantistica, si uniscono quelle trasversali, come l’approfondimento linguistico e informatico, indispensabili per un proficuo percorso formativo e professionale”.