La fanfara dei Carabinieri all’ospedale di Borgo Trento. I musicisti del Reggimento di Milano hanno tenuto un mini concerto nella piazza centrale.

La fanfara dei Carabinieri all’ospedale di Borgo Trento

Sorpresa, questa mattina, per chi si trovava all’interno del Polo Confortini dell’ospedale di Borgo Trento di Verona. Attorno alle 11.30, infatti, la Fanfara del Reggimento Carabinieri di Milano ha omaggiato i presenti con alcune esecuzioni musicale, tra cui un brano dell’Aida e la Marcia di Radetzky.

Tantissime le autorità presenti al momento organizzato dal comandante provinciale dei Carabinieri di Verona Ettore Bramato: dal procuratore capo di Verona Angela Barbaglio al sottosegretario alla Salute Luca Coletto, passando per i molti parlamentari veronesi, il sindaco della città e altre autorità civili e militari.

La donazione ai bambini malati

L’omaggio musicale è stata la ciliegina ad una giornata già molto intensa: poco prima si era tenuta infatti la consegna di quattro televisori con relativi bracci meccanici articolati, che hanno completato completare la postazione dei bambini ricoverati nell’area di “osservazione breve intensiva” del Pronto Soccorso Pediatrico di “Borgo Trento”. L’acquisto è il frutto di un progetto di raccolta fondi, su base volontaria, operato dai carabinieri del Comando Provinciale di Verona, che va a ultimare quella dell’anno scorso, contraddistinta dalla donazione al reparto di pediatra – oncoematologia pediatrica, di quattro tv e due console playstation con relativi giochi, oggetti destinati ad alleviare il disagio della lunga permanenza ospedaliera dei piccoli pazienti.