Lavoro Chiama Italia a Verona le offerte di impiego. Coinvolgerà 30 università italiane, 60 aziende, 2.000 studenti e neolaureati.

Lavoro Chiama Italia a Verona le offerte di impiego

Studenti e aziende da tutta Italia si danno appuntamento giovedì 7 marzo in Fiera a Verona per la prima edizione di Lavoro Chiama Italia, primo career day di livello nazionale che vedrà la partecipazione di oltre 1.700 studenti o neolaureati, più di 30 università e 60 aziende italiane e multinazionali con sedi nel nostro paese. Dalle 9.00 alle 17.00 le aziende incontreranno i candidati nei loro stand per valutare vis-à-vis concrete opportunità di lavoro o di stage. Opportunità che sono ancora consultabili sul sito di Lavoro Chiama Italia: più di 220 le posizioni aperte inserite dalle società partecipanti (www.lavorochiamaitalia.it/posizioni_aperte).

Le posizioni aperte

Si va dai sempre richiestissimi ingegneri, agli addetti al marketing, dagli store manager ai progettisti meccanici, dagli addetti al controllo qualità a quelli logistici, dagli sviluppatori software agli specialisti in automazione, dai disegnatori tecnici agli export manager, fino ad esperti in enologia e agli addetti alla gestione delle risorse umane. A fronte delle richieste delle aziende, sono già oltre 1.700 i curricula caricati dagli studenti che hanno risposto da tutta Italia, dal Triveneto, Lombardia, ma anche dalla Campania e in particolare da Napoli, dalla Sicilia, dalla Sardegna. È proprio questo l’obiettivo più ambizioso di Lavoro Chiama Italia, che vuole contribuire a colmare il divario tra domanda e offerta di posti di lavoro, ma anche dare una “scossa” all’ascensore sociale tra il Nord e il Sud del Paese e viceversa, offrendo opportunità di conoscenza a prescindere dalla regione di provenienza.

Leggi anche:  Pesenato incanta all’air show di Punta Marina Terme

Premi per chi ha mandato il curriculum migliore

“Il nostro scopo – ci conferma Silvia Zago Amministratore unico di Area, società padovana organizzatrice dell’evento – è proprio quello di aiutare a superare le barriere. Sembra strano nell’epoca di internet, ma è proprio così: in un paese lungo e stretto come l’Italia i punti di contatto non sono poi così numerosi. Abbiamo messo in palio – continua Zago – 110 viaggi premio riservati agli studenti che hanno caricato i migliori cv sul nostro sito, che sono stati esaminati e selezionati da una Giuria composta da esperti nella gestione delle risorse umane e nel recruitment”.

Le aziende presenti

Quali sono le aziende che partecipano a Lavoro Chiama Italia? “Le 60 aziende che parteciperanno alla prima edizione sono prevalentemente imprese di medio grandi dimensioni che operano in svariati settori produttivi: dalla siderurgia, alla Gdo, dall’alimentare ai servizi informatici, fino al credito, alle assicurazioni ai servizi postali. Contrariamente a quanto si crede – prosegue Zago – le proposte di lavoro non riguardano solo profili con specializzazione tecnica, ma coinvolgono anche figure con una formazione umanistica, legata prevalentemente al settore della gestione delle risorse umane, al marketing e alla comunicazione”. Lavoro Chiama Italia sarà dunque una finestra aperta sul mondo del lavoro e su quello delle aziende che ricercano nuovi talenti, ma anche sul mondo delle Università che saranno protagoniste di Job placement summit 2019, primo meeting nazionale degli uffici placement delle università italiane.