Il Comune di Sommacampagna detta ai cittadini tutte le regole da seguire per la macellazione domestica.

La tradizione della macellazione domestica

Nei piccoli centri e in campagna è ancora una tradizione viva, soprattutto quella della preparazione del salame nostrano in inverno. Ci sono però ben precise norme da seguire per non icorrere in sanzioni. Il Comune di Sommacampagna pubblica tutte le regole.

Le regole

Il comune indica che sono consentite, nel periodo novembre 2017 – marzo 2018, le macellazioni nel domicilio privato degli animali di specie suina in numero massimo di due per ciascun nucleo familiare, nel rispetto delle norme in materia di benessere, trasporto e protezione degli animali alla macellazione.

In particolare la macellazione domiciliare di suini è consentita previa autorizzazione e nell’orario di attività del Servizio Veterinario dell’ULSS-9. Le carni ottenute devono essere inoltre consumate esclusivamente all’interno del nucleo familiare; pertanto, è vietata qualsiasi forma di commercializzazione o di cessione delle carni e dei prodotti da esse derivati. Coloro che intendono ottenere l’autorizzazione per macellare suini a domicilio dovranno comunicarlo con almeno due giorni lavorativi di anticipo alla segreteria del distretto del servizio veterinario ULSS-9, concordando luogo e orario della macellazione.

Leggi anche:  Teatro in cantina a Sommacampagna

Le sanzioni

Come ricorda infine il Comune, la macellazione non autorizzata comporta la violazione dell’art. 13 del R.D. 3298 del 20.12.1928. Pertanto chi non rispetta le norme incorre in una sanzione amministrativa che può variare da  1.549 euro a 9.296 euro.