Si intitola “Semi di legalità – Per un futuro senza dipendenze e mafie” ed è un convegno, patrocinato dal Comune, che punta a informare e a metter in luce i legami, presenti anche nella nostra Regione, tra criminalità organizzata, droga e tossicodipendenze.

L’incontro all’Educandato “Agli Angeli”

L’incontro è in programma venerdì prossimo, 22 marzo, a partire dalle 20.30, nella sala conferenze dell’Educandato “Agli Angeli” di Verona. Durante la serata, interverranno il Comandante provinciale dei Carabinieri di Verona colonnello Ettore Bramato, il sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia Roberto Pennisi, il prete antimafia don Antonio Coluccia e don Renzo Zocca che, attraverso la Fondazione L’Ancora, promuove la serata.

“Il convegno è pensato per parlare di impegno contro mafia e droga ai giovani”

“Il convegno – ha detto l’assessore all’Anticorruzione Edi Maria Neri – è pensato per parlare di impegno contro mafia e droga ai giovani, agli studenti e ai genitori attraverso le esperienze dirette di chi, ogni giorno, combatte e lotta contro questi fenomeni su diversi fronti. Ci sarà, ad esempio, don Coluccia che, per la sua attività di aiuto a ultimi e tossicodipendenti, deve vivere sotto scorta a causa delle minacce ricevute. La serata sarà l’occasione per gettare un seme, simbolo di legalità, e per dare forza a una battaglia culturale che riguarda tutta la società civile”.

Leggi anche:  Arrestato spacciatore italiano a Grezzana

La presentazione del convegno

Alla presentazione del convegno, oltre all’assessore Neri, erano presenti il consigliere comunale Paola Bressan, il presidente della Fondazione L’Ancora don Renzo Zocca con il consigliere Giuliano Dolci, Antonio Bogoni e Antonino La Russa che modererà l’incontro.