Mappatura del volontariato veronese. Fotografare il volontariato veronese per favorire i cittadini e migliorare i servizi offerti.

Mappatura

Favorire i cittadini e migliorare i servizi offerti è l’obiettivo dalla mappatura del volontariato nel Terzo settore di Verona, che il CSV-Centro di Servizio per il Volontariato sta avviando per raccogliere i dati delle singole associazioni e degli enti del Terzo settore, un aggiornamento che servirà alla comunità ma anche agli addetti ai lavori.

Oltre 1000 realtà

“A Verona e provincia, le associazioni di volontariato sono 445, le associazioni di promozione sociale 187, le ex onlus 449. Un numero importante ma che non rispecchia il totale delle realtà impegnate nel Terzo settore – spiega l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco -. La raccolta e la registrazione dei dati permetterà di avere una visione completa di quanto e cosa si fa nei vari settori del volontariato, per un database sempre aggiornato a cui i cittadini potranno fare riferimento per avere informazioni, per fare donazioni o anche per partecipare come volontari”.

Leggi anche:  San Bonifacio e San Martino B.A. Week è in edicola

La raccolta di informazioni e dati

Oltre ai dati generali e ai recapiti, verranno raccolte informazioni sul tipo di attività solidali offerte e l’utenza cui sono destinate, il numero di volontari coinvolti per ciascuna realtà e alcuni dati economici.

La raccolta dati confluirà in un unico database, di cui una parte, in accordo con i soggetti mappati, verrà resa pubblica a favore dei cittadini che cercano un’associazione cui rivolgersi per trovare soluzione a un problema, per approfondire un tema che sta a cuore, ma anche per attivarsi per una buona causa donando tempo e competenze come volontari, o per fare una donazione economica.

Tutte le informazioni sul mondo del volontariato sono reperibili sul sito www.veronavolontariato.it e nella più ampia vetrina del CSV al sito www.csv.verona.it.