Maratona Telethon: Verona presente. Tutte le iniziative, le possibilità e le realtà che si muovono attorno alla beneficenza a favore della ricerca.

La ricerca

Mai come ora la ricerca Telethon sta offrendo risposte concrete e terapie efficaci per le malattie genetiche rare. Ecco perché, anche quest’anno, tutti sono chiamati a rispondere “Presente” al tradizionale appello della Fondazione Telethon.

In tutte le piazze

L’appuntamento è per sabato 15, domenica 16 e sabato 22 dicembre, nelle piazze di tutta Italia, dove vengono distribuiti i cuori di cioccolato, prodotti da Caffarel in esclusiva per Telethon, con un contributo di 12 euro. I dolci si possono acquistare anche negli sportelli della Banca Nazionale del Lavoro.

Il cuore di cioccolato è solo uno dei modi in cui si può aiutare la ricerca Telethon. Dal 15 al 22 dicembre, infatti, si può aderire alla raccolta fondi attraverso la maratona televisiva in collaborazione con la Rai.

Numero solidale

Sempre attivo il numero solidale 45510. Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun sms inviato da cellulari; oppure di 10 o 5 euro chiamando da telefono fisso. Alla Fondazione Telethon e alla sua attività di ricerca si può anche donare il 5 per mille.

La maratona

A Verona, la maratona Telethon prende il via oggi, venerdì 14 dicembre, alle 18, con la cerimonia di apertura nel salone d’ingresso di palazzo Barbieri, per proseguire nei giorni successivi con le iniziative promosse da Fondazione Telethon insieme all’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Le iniziative

In concomitanza con la maratona televisiva, sabato 15 dicembre, gli studenti dell’Istituto Aleardo Aleardi saranno presenti in piazza Erbe e per le vie del centro storico, dove distribuiranno volantini per sensibilizzare la cittadinanza e raccogliere fondi.

Domenica 16 dicembre, in piazza Bra, i volontari Uildm e di tutte le realtà che supportano la raccolta fondi, saranno presenti con un punto informativo.

Leggi anche:  Verona - Parigi di corsa: una raccolta fondi per la SLA

Sabato 22 dicembre, alle 17.30, il Bocciodromo di San Michele ospiterà l’iniziativa Trofeo Telethon- Le Bocce del Veneto per solidarietà, con la consegna di un assegno alla Fondazione.

In città le iniziative sono organizzate da Uildm onlus e Comune di Verona con la collaborazione dell’Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Protezione civile, Avis, Polizia municipale, Associazione nazionale vigili urbani, maschere veronesi, Croce Rossa, Corpo Italiano Sovrano Ordine di Malta, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Le radici veronesi

“Telethon ha forti radici veronesi, grazie alla fondatrice Lina Chiaffoni – ha ricordato l’assessore Marco Padovani –. Un motivo in più per sostenere le nobili cause della Fondazione e l’incessante lavoro dei ricercatori, senza il quale la ricerca non potrebbe dare risposte concrete e terapie efficaci per sempre più malattie. Sono certo che anche in questa occasione, i veronesi sapranno dimostrare la generosità che li contraddistingue”. Alla conferenza erano presenti il presidente Uildm Verona Davide Tamellini, il delegato Telethon Uildm Gennaro Stammati e il coordinatore provinciale Telethon Giannantonio Bresciani, Andrea Maniezzo della Bnl-Banca Nazionale del Lavoro, Caterina Ilgrande dell’Istituto Aleardo Aleardi, Alessandro Chiarini del Pastificio Avesani, oltre ai rappresentanti di tutti gli enti coinvolti.

Un’arilicense tra le fila

Tra le varie testimonianze, anche quella di Virginia Tortella che, per la causa Telethon, lo scorso settembre ha percorso a nuoto il lago di Garda, da Padenghe a Lazise per arrivare a Peschiera. Una sfida, la sua, per ricordare il fratello morto nove anni fa a causa di una malattia rara, grande appassionato di nuoto.

 

Tutte le informazioni sul sito www.uildmverona.org.