Un secolo da ricordare e raccontare, perché chi arriva a spegnere 100 candeline ne ha fatta tanta di strada. Domenica è stato il compleanno della centenaria Maria Rossignoli che, ancora piena di vita, non si è lasciata sfuggire l’occasione per tornare indietro con la mente, ad ‘altri tempi’.

Una festa con tutti i familiari

Una festa con tutti i familiari, dai figli Silvana e Giorgio a nipoti e pronipoti. Ma anche tanti amici. È così che Maria ha raccontato di essersi innamorata da giovanissima e aver aspettato il suo grande amore per ben 13 anni. Ad allontanare i due ragazzi, infatti, i conflitti della seconda guerra mondiale. Ma quando finalmente lui tornò a casa dalla guerra d’Etiopia, fissarono la data delle nozze, che si tennero il 24 maggio 1947.

Il racconto di una vita

E poi gli anni con i figli, in parrocchia come catechista, la sua passione per il lavoro manuale e le sue creazioni con gomitoli e ferri, che puntualmente donava all’associazione Il filo d’oro, della quale è ancora sostenitrice. Una vita piena e ricca di emozioni, che meritava di essere ripercorsa. Alla festa era presente anche il consigliere comunale Paola Bressan, che ha consegnato alla signora Maria una cornice d’argento, accompagnata dai saluti e dagli auguri del sindaco Federico Sboarina.