Mazzucato morto di stenti. L’ex imprenditore è stato trovato nello scantinato della sua villa, vicino a due auto d’epoca e al cagnolino che gli ha fatto compagnia in questi anni vissuti in  povertà e solitudine.

Il ritrovamento

Vittorio Mazzucato è stato ritrovato morto nello scantinato della sua villa in via Fraccaroli, nel padovano, vicino al suo yorkshire e a due auto d’epoca. A stroncare la vita all’ex vivaista 74enne sarebbe stato un malore, l’uomo da tempo viveva di stenti e in condizioni di povertà assoluta.

L’allarme lanciato dal cugino

Era stato il cugino di Vittorio, preoccupato perché non aveva notizie del parente ha allertato le Forze dell’Ordine. Dopo aver fatto irruzione e aver perlustrato la zona, i soccorsi e gli agenti di polizia lo hanno trovato nello scantinato senza vita.

Senza luce, acqua e gas

Dall’agio e il prestigio degli anni Sessanta fino a una vita di stenti. L’erede ed ex titolare dell’azienda padovana Serre Italia Mazzucato si era ritirato a vita privata ormai da anni. Due forti “scosse” hanno destabilizzato la vita di Vittorio, la cessazione dell’attività all’inizio degli anni Novanta e la morte della sorella nel 2000. Le persone che lo hanno conosciuto o incontrato nella vita lo hanno descritto come una persona molto riservata.